alt text
TV

Oscar 2014: Jared Leto commuove tutti con i suoi ringraziamenti. E si rivolge a Ucraina e Venezuela

Ieri si è svolta l'86° edizione degli Academy Awards: gli Oscar 2014 ci hanno regalato grandi sogni, ma una menzione speciale se la merita il discorso di Jared Leto, che si è portato a casa l'ambita statuetta come Miglior Attore Non Protagonista e ha mandato il suo supporto a Ucraina e Venezuela, paesi devastati da una profonda crisi.
Ieri si è svolta l'86° edizione degli Academy Awards: gli Oscar 2014 ci hanno regalato grandi sogni, dai meglio vestiti ai disastri sartoriali passando per gran cadute e delusioni cosmiche. In tutto ciò merita una menzione speciale il discorso di Jared Leto, che si è portato a casa l'ambita statuetta come Miglior Attore Non Protagonista per il suo ruolo in Dallas Buyers Club e dal palco del Dolby Theatre di Los Angeles ha mandato il suo supporto a Ucraina e Venezuela, paesi devastati da profonde crisi che stanno causando vittime e feriti.
"A tutti i sognatori che ci stanno guardando stasera da tutti i paesi del mondo, in posti come l'Ucraina e il Venezuela, voglio dire che noi ci siamo, e mentre voi state combattendo per realizzare i vostri sogni e vivere l'impossibile noi stasera stiamo pensando a voi"
L'attore e cantante ha poi commentato così la menzione ai due paesi in conferenza stampa:
"Abbiamo un concerto in Ucraina fra qualche settimana. Anche in Tailandia. Stavamo preparando un concerto in Venezuela. Quindi queste catastrofi sociali ora ci toccano in maniera davvero immediata. Ho sentito che, in nome di tutte le persone con cui interagisco sui Instagram, Twitter e Facebook e in nome dei miei interessi - da persona globale in una band globale - era importante affrontare questi argomenti."
Jared durante lo speech non si è fatto mancare neanche un tenerissimo commento rivolto alla sua mamma, che l'ha accompagnato alla serata col fratello:
"Nel 1971, in Louisiana, c'era una ragazzina che era incinta del suo secondo figlio: aveva abbandonato il liceo ed era una mamma single, ma ce l'ha fatta a combattere per una vita migliore, per se stessa e per i suoi bambini, che ha incoraggiato ad essere creativi e a fare qualcosa di speciale: quella ragazza è la mia mamma e stasera è qui. Vorrei solo dire, ti voglio bene mamma, grazie di avermi insegnato tutto"
Che tenerezza, bello e pure bravo... noi siamo sciolti! (Ph. Getty Images)