Zendaya ha chiaro il suo prossimo obiettivo: “Voglio fare la regista”

"C'è così tanto che voglio fare"

Zendaya ha rilasciato un'intervista molto sincera a British Vogue, l'attrice 25enne ha parlato dell'amicizia nata sul set di Dune con Timothée Chalamet, di come la terapia sia stata un grande aiuto nella sua vita l'idea e della sua ambizione professionale che va oltre alla recitazione: Zendaya sogna la regia!

Sull'amicizia nata con Timothée Chalamet sul set di Dune:

"È ovviamente un attore di grande talento, ma è anche una persona meravigliosa e un buon amico da avere. Soprattutto in questo settore, è bello avere altre persone che stanno attraversando questo viaggio con cui puoi parlare".

Zendaya e Timothée Chalamet alla prima di "Dune"alla 78esima Mostra del Cinema di Venezia - getty images

Sulla sua prossima ambizione professionale:

"Se mai diventerò una regista, so che le protagoniste dei miei film saranno sempre donne di colore. Devo sbrigarmi e capire come si fa a diventare una regista, amico. Ci sto provando, sto imparando ogni giorno, davvero. C'è così tanto che voglio fare."

Sull'importanza della terapia:

"Se qualcuno ha i mezzi finanziari per andare in terapia, gli consiglierei di farlo. Penso che sia una cosa bellissima. Sai, non c'è niente di sbagliato nel lavorare su te stessi e affrontare queste cose con qualcuno che può aiutarti, qualcuno che può parlarti, che non è tua madre o altro. Che non ha pregiudizi".

Zendaya è ora al cinema con Dune, dovremo invece aspettare Natale 2021 per vederla di nuovo al fianco di Tom Holland in Spider-Man: No Way Home.

Intanto tra i due attori protagonisti è scattata la scintilla: Zendaya e Tom sono stati recentemente visti insieme a un matrimonio, dopo le foto paparazzate dello scorso luglio in cui si baciavano appassionatamente.

ph. getty images