“Spider-Man: No Way Home”, Andrew Garfield nega di aver indossato un sedere finto

Il mistero si infittisce

Il mistero si infittisce. Negli scorsi giorni Tom Holland aveva lanciato una “accusa” semiseria. L'attore inglese aveva rivelato che uno dei tre interpreti di Peter Parker nel recente film campione d'incassi Spider-Man: No Way Home sul set indossava un sedere finto. Di chi stava parlando?

Nelle scorse ore Andrew Garfield ha negato che si possa trattare di lui, così come anche di Tobey Maguire. Il cerchio quindi si stringe. E se a indossarlo sia stato proprio chi ne ha parlato per primo, ovvero Tom Holland?

Andrew Garfield ha affrontato l'argomento sul red carpet dei SAG Awards 2022, dov'era in nomination come miglior attore protagonista per Tick, Tick... BOOM!, ma alla fine il premio è andato a Will Smith per Una famiglia vincente - King Richard.

Parlando con Entertainment Tonight, l'attore 38enne ha dichiarato: “Sì, ne ho sentito parlare, ma non ne ho davvero idea. Non ero io, quindi non so davvero che dire. Non voglio accusare nessuno. Non lo so. Ho dato per scontato che i sederi di tutti fossero i loro sederi! E non penso sia Tobey. Ho visto il sedere di Tobey. È ben fornito!”.

C'è da dire che per mesi Andrew Garfield ha negato il suo coinvolgimento nella realizzazione di Spider-Man: No Way Home, quindi dobbiamo davvero fidarci ancora della sua parola?

Adesso comunque aspettiamo che anche Tobey Maguire dica la sua sul sempre più appassionante mistero del sedere finto.

ph: getty images