Ryan Reynolds rivela che Blake Lively è stata essenziale per “Free Guy”: QUEL cameo è una sua idea!

Per dare a Blake i crediti che si merita

Recentemente Ryan Reynolds ha elogiato il talento di sceneggiatrice di sua moglie Blake Lively, dicendo che un certo tipo di sessismo intrinseco nello showbiz non abbia mai voluto darle i crediti che si merita e che le spettano.

L'attore 44enne sostiene che Blake, anche non se non è accreditata nelle sceneggiature dei suoi film di più grande successo, ha scritto le cose migliori che sono poi state attribuite a lui. Stufo di chiedere senza successo che i meriti di Blake vengano riconosciti, Ryan ha deciso di fare da solo.

Postando un bel selfie di loro due insieme sulle Instagram Stories, Ryan ha celebrato il successo di Free Guy e rivelato l'impatto che Blake ha avuto sulla realizzazione del film:

"Free Guy non sarebbe il film che è senza @blakelively", ha scritto nella foto. "Lei è stata essenziale in ogni parte della realizzazione di questo film, creativamente ed emotivamente, e il cameo di cui tutti parlano è stata interamente una sua idea".

Ti stai chiedendo cosa sia il cameo? Da qui in avanti SPOILER!

Durante una delle scene finali, mentre il personaggio di Ryan, Guy, sta combattendo per salvare il suo mondo di videogiochi, usa uno scudo di Capitan America per difendersi. Il film poi taglia su Chris Evans che guarda il momento sul suo telefono!

Free Guy ha infranto ogni aspettativa guadagnando 51 milioni di dollari in tutto il mondo nel primo weekend. Appena sono arrivati i dati dei super incassi al botteghino, Ryan e il regista Shawn Levy hanno ricevuto l'incarico di mettere in cantiere il sequel di Free Guy!

ph. getty images