Robert Pattinson “non capisce letteralmente” come sia stato scelto per interpretare Batman

Un chiaro caso di "sindrome dell'impostore"

Che Robert Pattinson pensi di non aver alcun talento come attore è una cosa nota, l'ha ripetuto infinite volte in molte interviste. Un chiaro caso di "sindrome dell'impostore", ma questa è una faccenda che il 33enne deve superare da solo e speriamo lo faccia presto. In ogni caso, la sua sferzante autocritica non ha risparmiato nemmeno il suo più grande e recente successo: essere stato scelto per interpretare il nuovo Batman.

via GIPHY

La star di Hollywood vestirà infatti l'iconico ruolo di supereroe in The Batman di Matt Reeves, il primo di una trilogia di nuovi film, che uscirà nel 2021. Ecco, però, come Robert ha commentato la notizia a Esquire UK:

"È tipo folle. Ero così lontano dal pensare che fosse una prospettiva realistica. Non capisco letteralmente come abbia avuto il ruolo, affatto."

Mentre Pattinson lotta con i suoi dubbi interiori, la sua co-star di Twilight ed ex fidanzata Kristen Stewart è super orgogliosa di lui:

"Penso che sia l'unico ragazzo in grado di recitare quella parte", ha detto l'attrice a Variety. "Sono così felice per lui. È pazzesco. Ne sono molto, molto felice. L'ho sentito ed ero tipo, 'Oh amico!' È meraviglioso."

Insomma, Robert dai ascolto agli amici e non ai tuoi fantasmi interiori.

via GIPHY

ph. getty images