Oscar 2018: cosa sapere sui 9 migliori film in concorso

Hai tempo fino al 4 marzo per guardarli tutti!

Gli Oscar 2018 (qui tutte le nomination) andranno in onda la notte di domenica 4 marzo. Manca davvero pochissimo!

Mentre ti prepari per tifare fortissimo Guadagnino e il suo "Chiamami con il tuo nome", ecco una comoda e rapida guida per conoscere le altre otto pellicole in competizione come miglior film dell'anno.

Non farti trovare impreparato!

1. Dunkirk

Con questa straordinaria pellicola, Christopher Nolan ci scaraventa sull'epico campo di battaglia di Dunkerque, durante la seconda guerra mondiale. Raccontato da tre punti di vista: terra, mare e aria, il dramma di guerra di è un'incredibile esperienza visiva, magistralmente diretta. Un cast pazzesco che comprende attori del calibro di Kenneth BranaghCillian Murphy e Tom Hardy e vede il debutto cinematografico di Harry Styles nei panni di un giovane soldato.

2. Chiamami col tuo nome

Sin dal suo debutto al Sundance, l'inebriante storia d'amore ambientata in Italia di Luca Guadagnino si è gradualmente affermata come uno dei film più amati (e premiati) dal pubblico internazionale. Nella calda (caldissima) estate del 1983, tra la rigogliosa campagna di Crema si incontrano i destini di due ragazzi. Elio (Timothée Chalamet), un 17enne molto più sensibile dei suoi coetanei, trascorre le vacanze estive nella villa di famiglia. L'arrivo di Oliver (Armie Hammer), ventiquattrenne americano, bellissimo e dai modi disinvolti, sconvolgerà completamente la vita di Elio. Ti si scioglierà il cuore!

3. Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Dalla sua uscita, il caustico terzo film di Martin McDonagh ha suscitato elogi e controversie in misura pressoché uguale, quest'ultime per la sua rappresentazione razzista e brutale della polizia. Frances McDormand offre una delle sue migliori interpretazioni, vestendo i panni di Mildred, una donna arrabbiatissima perché il dipartimento di polizia della sua piccola città non riesce a risolvere il brutale stupro e omicidio della figlia. 

4. Scappa - Get out

Il miglior film horror realizzato negli ultimi tempi, la pellicola di Jordan Peele ha sbalordito il Sundance  e si è subito trasformata in un vero e proprio cult del genere. Il film segue la storia di un giovane uomo di colore (Daniel Kaluuya) durante una gita con la sua ragazza bianca (Alison Williams), dove conoscerà per la prima volta la famiglia della fidanzata. Gradualmente si rende conto che dietro la loro amichevole facciata liberal si nasconde qualcosa di terrificante....

5. Lady Bird

Il dramma di formazione di Greta Gerwig è stato universalmente amato dalla critica. La sceneggiatura, firmata dalla regista, racconta la turbolenta relazione tra la giovane protagonista (Saoirse Ronan) e sua madre (Laurie Metcalf) con sfumature diverse e un sacco di pathos adolescenziale. Lady Bird è un film straordinario a prescindere dal contesto culturale, ma nel 2018 è estremamente significativo che l'Academy abbia finalmente fatto spazio alle storie di donne fatte da donne.

6. La forma dell'acqua

Il regista Guillermo del Toro mette in scena una favola cruda e romanticissima, dove i protagonisti (almeno per una volta) non sono i soliti "belloni" di Hollywood. Ad innamorarsi perdutamente, una donna delle pulizie muta e una creatura simile a un pesce, incatenata nel misterioso laboratorio dove lavora la protagonista. I cattivi sono cattivi veri e l'amore è amore vero. Pazzesche le scenografie, le luci e i costumi.

7. The Post

Steven Spielberg si affida a un cast stellare (Meryl Streep e Tom Hanks) per raccontare lo scandalo giornalistico dei Pentagon Papers. Il film è quasi tutto girato in interni, tra la redazione del Post e la splendida casa della proprietaria del giornale, ma la regia di Spielberg è veloce e tagliante, tanto che la pellicola ha il ritmo di un thriller fenomenale.

8. L'ora più buia

Gary Oldman veste i panni di Winston Churchill, in questo immenso film biografico. La storia si concentra su un momento epocale per la storia del modo intero: la scelta del primo ministro di negoziare la pace con la Germania nazista, o portare il Regno Unito in guerra contro le potenze dell'Asse. Diretto da Joe Wright, il film segue la difficile decisione e come questa influenzò la storia, che Churchill stesso chiamò "l'ora più buia".

9. Il filo nascosto

Paul Thomas Anderson si è riunito con Daniel Day-Lewis per la prima volta dopo "There Will Be Blood". "Il filo nascosto" è una storia d'amore ipnotica, sovversiva e stravagante nei modi più imprevedibili. Un sarto (Day-Lewis) incontra una giovane donna volitiva (Vicky Krieps), il loro incontro stravolgerà per sempre le loro vite. Day-Lewis, come è prevedibile, ci regala una performance magistrale.

Ph: getty images