Millie Bobby Brown stava per rinunciare a fare l’attrice per colpa di “Game of Thrones”

Ecco per quale personaggio aveva fatto l'audizione

Oggi non potremmo immaginarci l'inizio della carriera di Millie Bobby Brown in un altro ruolo che non sia quello di Eleven/Undici di Stranger Things ma, in una sorta di sliding doors, le cose sarebbero potute andare molto diversamente!

via GIPHY

Addirittura abbiamo rischiato di non vedere mai la star recitare, perché Millie ha raccontato al The Tonight Show di Jimmy Fallon che prima della chiamata per Stranger Things era: "Scoraggiata dai rifiuti" arrivati dopo varie audizioni. All'epoca, aveva all'incirca 10 anni.

"Erano rifiuti 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 - ha detto - Ti arrivano molti no, un sacco di no, prima che ti arrivi un sì. Facevo audizioni per le pubblicità, per tutto, davvero".

In particolare, un ruolo perso l'aveva fatta dubitare della scelta di diventare attrice: "Ho fatto l'audizione per Game of Thrones e ho avuto un no. È stato allora che ho pensato che era molto difficile. Volevo davvero quel ruolo".

Il ruolo ne Il Trono di Spade per cui aveva partecipato ai casting era stato quello di Lyanna Mormont, Lady di Isola dell'Orso e capa della Casa Mormont. È stato interpretato da Bella Ramsey.

via GIPHY

Proprio quando stava pensando di rinunciare alla recitazione, Millie Bobby Brown ha fatto un ultimo tentativo per "uno show Netflix chiamato Montauk", che poi è diventato Stranger Things.

"Ho fatto l'audizione e due mesi dopo mi hanno chiesto di parlarci su Skype, così abbiamo fatto e il resto è storia. Montauk è stata la cosa che mi ha dato speranza di provarci di nuovo".

Insomma, crederci sempre perché l'occasione giusta potrebbe essere dietro l'angolo!

Oltre a Stranger Things, Millie al momento è la star del film Enola Holmes: vai qui per sapere cosa si è portata a casa dal set!

ph: getty images