Margot Robbie ha un’ambizione oltre la recitazione: “Voglio fare la regista”

"Ho una storia che mi frulla in testa da anni"

Margot Robbie ha rilasciato un'intervista molto sincera a British Vogue, l'attrice trentenne di Birds of Prey ha parlato del suo lavoro, di odiare l'idea di essere messa in una scatola e della sua ambizione professionale che va oltre alla recitazione: Margot sogna la regia!

Sulle donne nei film d'azione:

Dal punto di vista di profitto o statistico, questi sono i lavori meglio pagati. Quindi voglio davvero difendere le donne che scrivono film d'azione di grande successo. E poi anche la percezione che le donne non siano interessate all'azione è ridicola".

Sull'essere messa in una scatola:

Ho una vera avversione per essere messa in una scatola. Nel momento in cui qualcuno mi riassume in due parole... voglio mostrargli che sono l'esatto opposto. Non appena hai successo in un tipo di ruolo, le persone vogliono che tu continui a fare quella cosa. Il che penso sia solo... noioso".

Sulla sua prossima ambizione professionale:

Voglio dirigere. Vorrei provare a scrivere. Sono sfide enormi in cui, a essere onesta, potrei non riuscire. Penso anche che la regia sia un privilegio e non un diritto. Ma ho una storia che mi frulla in testa da anni. E devo metterla nero su bianco e vedere se sembra ridicola o meno".

Dopo essere stata nominata 2 volte all'Oscar come migliore attrice, Margot è stata candidata all'edizione 2021 come produttrice del film Una donna promettente con Carey Mulligan, che ha finanziato con la sua casa di produzione LuckyChap Entertainment.

Insomma, sembra che qualsiasi cosa voglia fare, la riesca a realizzare al massimo delle potenzialità. Quindi, secondo noi, Margot potrebbe davvero essere anche una grandissima regista.

ph. getty images