Joseph Quinn di “Stranger Things” salvato da un fan in aeroporto: ecco cos’è successo

“Lascia in pace Eddie!”

Disavventura a lieto fine per Joseph Quinn. L’interprete del mitico Eddie Munson nella quarta stagione di Stranger Things è stato “salvato” dall’intervento di un fan, dopo essere stato fermato in aeroporto. Scopriamo più nel dettaglio cos’è successo.

A spiegare quanto capitato è stato lo stesso Joseph Quinn durante una sua recente ospitata al The Tonight Show di Jimmy Fallon.

L’attore britannico ha raccontato di essere stato bloccato ai controlli in aeroporto: “Non sono quasi riuscito ad arrivare in tempo. Sono stato trattenuto all’ufficio immigrazione. Mi hanno portato in una stanza che era una specie di prigione e mi hanno chiesto di aspettare per 20 minuti, poi mi hanno chiamato a questa scrivania dove un tizio mi ha chiesto: 'Cosa deve fare negli Stati Uniti?'. Ho risposto: 'In realtà sono qui per incontrare Jimmy Fallon al The Tonight Show'. Ma non mi ha creduto”.

La spiacevole situazione è stata poi risolta, perché tra gli agenti in servizio in quel momento per fortuna c’era anche un fan di Stranger Things: “Uno dei suoi colleghi l'ha guardato, ha guardato me, e ha detto: 'Lascia in pace Eddie!'. E poi il collega ha detto: 'Lui è Eddie di Stranger Things!'”.

L’agente appassionato della serie gli ha quindi rivolto una domanda sul futuro del suo personaggio: “Mi ha chiesto: 'Ritornerai nella prossima stagione?'. Io gli ho detto: 'Non lo so'. Lui ha replicato: 'Ti conviene tornare!' e mi ha riconsegnato il passaporto”.

Tutto è bene quel che finisce bene. Questa volta a salvare la situazione non è stato l’eroico Eddie, ma un suo fan.

Durante la sua partecipazione al talk show, come puoi vedere nel seguente video, Joseph Quinn si è inoltre messo alla prova recitando alcune battute di Eddie Munson con diversi accenti.

ph: getty images