Il commovente omaggio di Zendaya a Ronnie Spector, l’attrice interpreterà la cantante in un biopic

"Spero di renderti orgogliosa"

Ronnie Spector, leader delle Ronettes e conosciuta come "l'originale cattiva ragazza del rock and roll" è morta il 12 gennaio dopo una breve battaglia contro il cancro. Aveva 78 anni. Prima della sua morte, Ronnie aveva deciso di produrre un film biografico sulla sua vita e aveva scelto Zendaya perché la interpretasse nel suo biopic. 

La notizia della morte dell'icona della black music ha ovviamente colpito in prima persona l'attrice 25enne, che ha voluto rendere omaggio alla carriera della cantante con un toccante post su Instagram:

"Questa notizia mi spezza il cuore. Parlare di lei come se non fosse con noi è strano perché è così incredibilmente piena di vita", ha scritto la star di Euphoria. "Non c'è una volta che l'abbia vista senza le sue iconiche labbra rosse e i capelli cotonati, una vera rockstar in tutto e per tutto. Ronnie, poterti conoscere è stato uno dei più grandi onori della mia vita".

Zendaya ha continuato ringraziando Ronnie “per aver condiviso la tua vita con me, potrei ascoltare le tue storie per ore e ore. Grazie per il tuo talento smisurato, il tuo amore incrollabile per la performance, la tua forza, resilienza e la tua grazia. Non c'è assolutamente nulla che possa attenuare la luce che proietti. Ti ammiro così tanto e sono così grata per il legame che condividiamo. Sei una forza magica di grandezza e il mondo della musica non sarà più lo stesso. Vorrei che tutti ti avessero conosciuta come ho fatto io. Celebriamo la tua bella vita e ti regaliamo tutti i fiori che meriti così giustamente".

Il tributo di Zendaya si conclude con una promessa: “Rest in great power Ronnie. Spero di renderti orgogliosa".

Il biopic sarà basato sul libro di memorie “Be My Baby” scritto dalla cantante stessa e con molta probabilità anche il film potrebbe intitolarsi così.

Il film metterà l'accento sull'inizio della carriera della cantante, in particolare sulla formazione del gruppo delle Ronettes. Inoltre, racconterà anche del travagliato matrimonio di Ronnie e del successivo divorzio con Phil Spector, il più influente, rivoluzionario e controverso produttore discografico della musica moderna, così come della guerra fra i due per i diritti sulla musica da lei creata.

Nel 2007 Ronnie Spector è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame con le Ronettes. I successi indimenticabili della girl band sono appunto "Be my Baby", "Baby, I Love You",  "Breakin 'Up" e " Walking in the Rain".

ph. getty images