Dakota Johnson: il suo nuovo film è una storia sul coming out e sull’amore gay

Am I Ok? parla di una 30enne alla scoperta della sua sessualità

La star della saga di Cinquanta sfumature è sempre più lanciata nel cinema indipendente. Dakota Johnson è una delle star del Sundance Film Festival 2022, attualmente in corso in modalità virtuale a causa della pandemia, dove presenta una pellicola indie molto promettente.

Dakota Johnson è la protagonista di Am I OK?, film diretto da Tig Notaro e Stephanie Allynne che racconta di amore gay e di coming out “tardivi”. In una nuova intervista con il sito Deadline, l'attrice 32enne ha spiegato perché ha scelto di recitare in questo lavoro: “Mi è davvero piaciuta l'idea che le persone sui 30 anni ancora capiscano certe cose e continuino a diventare ciò che stanno diventando. Penso che vediamo questi temi affrontati spesso al liceo, quando i personaggi sono sui 20 anni. Ma io mi chiedo: 'A quell'età, qualcuno come può sapere chi è?'. Mi sento come se stessi iniziando adesso ad avere una solidità in me stessa, e ho 32 anni”.

Am I Ok? è la storia di Lucy, il personaggio interpretato da Dakota Johnson, una donna sui 30 anni che scopre la sua sessualità e contemporaneamente si confronta con la sua relazione con la sua migliore amica Jane, interpretata da Sonoya Mizuno, attrice giapponese vista in Crazy & Rich, La La Land ed Ex Machina.

La pellicola, che vanta una colonna sonora firmata da St. Vincent, è stata scritta da Lauren Pomerantz, che ha spiegato che si è basata sulla sua esperienza personale e sul suo coming out, fatto ad un'età più avanzata rispetto a molte altre persone che conosce. Esperienza in cui la co-regista Stephanie Allynne si è decisamente ritrovata: “Ho trovato la mia sessualità più tardi rispetto alla maggior parte delle persone, o quando è considerata tipica, e allo stesso modo ho affrontato quella lotta interna mentre cercavo di capire me stessa come una persona gay”.

Dopo la premiere mondiale al Sundance, prevista per oggi, speriamo che il film arrivi presto anche dalle nostre parti.

ph: getty images