Tutto quello che devi sapere prima di andare a vedere “Le ragazze di Wall Street”

Al cinema dal 7 novembre

Il 7 novembre esce nelle sale italiane Le ragazze di Wall Street e finalmente potremo incontrare le intrepide spogliarelliste protagoniste di uno dei film più attesi dell'anno. Perché tanto entusiasmo? Per un sacco ragioni e vogliamo spiegartele tutte, in modo da far aumentare il tuo hype prima di comprare i biglietti del cinema.

Lucky Red

1. LA TRAMA (SENZA TROPPI SPOILER) E IL CAST DA URLO!

Siamo a New York nel 2007, è appena scoppiata la crisi finanziaria mondiale, una banda di stripper escogita un piano per truffare e spillare più soldi possibili ai loro ricchi clienti di Wall Streets. Chi sono le spogliarelliste? La regista Lorene Scafaria ha chiamato un cast stellare per interpretare le protagoniste - ora ti elenchiamo i nomi, speriamo tu non perda la testa: 

Jennifer Lopez, Constance Wu, Julia Stiles, Keke PalmerLili ReinhartCardi B. Il cast comprende anche Lizzo, Mette Towley, Madeline Brewer e Trace Lysette.

Lucky Red

Le ragazze di Wall Street miscela umorismo, spettacolo e dramma, raccontando la storia di un gruppo di donne diversissime che fanno squadra e cercano di rimescolare le carte a proprio favore, anche se lo fanno in modo moralmente inaccettabile. Le elaborate truffe che le ragazze si inventano sono la risposta disperata a un sistema sbagliato che le ha sempre lasciate in fondo alle gerarchie sociali, senza possibilità di risalita, nelle difficoltà di prendersi cura di se stesse e delle loro famiglie. Antieroine in cui è facile identificarsi, ma le cose a un certo punto sfuggono di mano. 

Come spiega Jennifer Lopez, che interpreta Ramona (la capa della banda delle stripper) e co-produttrice del film, in una nota stampa:

"Si tratta decisamente di antieroine che cercano di sopravvivere a un sistema che opera contro di loro. Comincia tutto con l'idea di vendicarsi dei pezzi grossi di Wall Street che hanno ribaltato il Paese nel 2008. Ma come per ogni truffa, una volta che si comincia, è dura trovare il coraggio di smettere."

Non solo una banda, il film vuole raccontare anche la storia di una vera sorellanza, di una famiglia elettiva, dove le ragazze trovano amore e riscatto sociale.

 Lucky Red

2. LEZIONI DI POLE DANCE

Le attrici hanno dovuto affrontare numerose sfide, ma la più difficile è stata indubbiamente imparare a muoversi attorno al palo da strip club. Perfino JLo, ballerina esperta che fa esercizio fisico ogni giorno, dice che è stata una delle cose più difficili che abbia mai fatto:

"Mi sono allenata per quasi sei mesi per prepararmi a questo film", ha raccontato l'attrice. "Avevo un palo portatile in ogni città in cui sono stata, quindi non ho mai saltato un allenamento. Esercitavo gruppi muscolari mai usati prima, quindi dopo ogni sessione mi ritrovavo con dei lividi nuovi. Le spalle e la schiena si devono ancora riprendere!"

Lucky Red

Chi non ha certo dovuto prendere lezioni è Cardi B. Del resto, come si poteva girare un film sulle spogliarelliste di New York senza avere nel cast una delle stripper più famose della città? Nel 2018 in un'intervista a Cosmopolitan, la rapper raccontò infatti che prima di diventare famosa si manteneva come spogliarellista, soprattutto, vuole che le persone pensino che sia un lavoro vero e che rispettino la categoria:

"La gente mi dice: 'Perché dici sempre che sei stata una spogliarellista? L'abbiamo capito'. Lo faccio perché non mi rispettate per questo, ma io voglio che d'ora in poi rispettiate tutte le spogliarelliste."

Lucky Red

3. UNA STORIA VERA

Il film è basato su una storia vera, raccontata in un articolo scritto da Jessica Pressler e pubblicato dal New York Magazine nel 2016. Vuoi leggerlo? Questo link ti porta all'articolo sul blog della giornalista.

 

ph. Lucky Red