Addio Sean Connery, vincitore dell’Oscar e primo James Bond, ci lascia a 90 anni

L'annuncio della famiglia

Alcuni attori sono definiti dai personaggi che interpretano. James Bond, tuttavia, è stato definito dal primo e più grande attore che lo ha interpretato.

Sean Connery, il carismatico attore scozzese, è morto durante la notte nel sonno nella sua villa alle Bahamas, come annunciato dalla famiglia alla BBC questo sabato. 

Suo figlio Jason ha spiegato che suo padre "non stava bene da un po' di tempo":

"Stiamo tutti lavorando per comprendere questo enorme evento poiché è accaduto solo di recente, anche se mio padre non sta bene da tempo. Un triste giorno per tutti coloro che conoscevano e amavano mio padre e una triste perdita per tutte le persone in tutto il mondo che hanno apprezzato il meraviglioso dono che aveva come attore".

L’agente 007 inventato da Ian Fleming che Connery interpretò per la prima volta nel 1962 in 007 – Licenza di uccidere fu il ruolo che lanciò la sua carriera. Personaggio a cui diede il volto in sette film girati in 3 decenni, fino all'ultimo Mai Dire Mai del 1983. Stabilendo uno standard inarrivabile per tutti i James Bond che si sono succeduti dopo di lui sul grande schermo.

Anche se il riconoscimento del suo talento arrivò solo nel 1987, con il sergente di polizia Malone de Gli Intoccabili, per cui vinse l'Oscar come attore non protagonista, un’interpretazione di immenso valore.

Tutti i millennial lo ricordano con molto affetto anche come il tenero padre irascibile e perspicace di Indiana Jones in Indiana Jones e l'ultima crociata del 1989.

ph. getty images