PTRCRS: la capsule collection a supporto di “Casa Marcella”, la prima casa rifugio per persone trans* e non-binary in Italia

Il ricavato sarà devoluto per la ristrutturazione di “Casa Marcella”

La missione del designer Christian Petrini con il suo brand PTRCRS  è quella di "scrivere una nuova era", un'era di integrazione e identità. E il nuovo progetto dello stilista, IT’S JUST A LOVE MATTER, parla proprio di questo, anzi lo mette in pratica nel migliore dei modi possibili.

PTRCRS feat GENDER PROJECT è una capsule collection a tiratura limitata di t-shirt, il cui ricavato andrà a supporto della ristrutturazione di “Casa Marcella”, la prima casa rifugio italiana per persone trans* e non-binary.

Sul cotone bianco sono stampate parole arcobaleno come Bold, Becoming, Distortion, che raccontano una consapevolezza di sé che non intrappola l'identità, ma si apre all'espressione di una personalità in divenire. Scopri tutta la collezione su ptrcrs.com.

PTRCRS

PTRCRS

Casa Marcella sarà la prima casa di accoglienza temporanea in Italia per persone trans* e non-binary, che non hanno una casa o che scappano dalla violenza. Si trova in un luogo sicuro in Toscana, ma deve necessariamente essere ristrutturata per accogliere chi ne ha bisogno. PTRCRS ha riposto alla chiamata realizzando questa capsule collection, il cui ricavato delle vendite verrà devoluto a quello che è, a tutti gli effetti, il primo servizio di emergenza italiano per le persone trans*.

Casa Marcella aprirà in memoria di Marcella di Folco, storica attivista e politica trans nata nel 1943, fondatrice del MIT (Movimento Identità Trans). Di Folco è stata la prima donna trans a essere eletta a una carica pubblica nel mondo: nel 1995 entrò nel consiglio comunale di Bologna

Una vita di lotta e rivoluzione, il padre gerarca fascista, l'approdo nel cinema, tra i tanti ruoli il più famoso è certo quello del principe Umberto di Savoia in Amarcord di Fellini, poi arriva la vera rivoluzione: l’attivismo, la politica, la comunità, diventando una dei e delle leader del movimento LGBT italiano. 

Marcella è scomparsa nel 2010, la sua storia è raccontata da sé stessa e riportata da Bianca Berlinguer nel libro Storia di Marcella che fu Marcello.

Casa Marcella vuole guardare alle giovani (e non) persone trans* e non-binary che Marcella di Folco avrebbe accolto.

ph. PTRCRS