Kim Kardashian è accusata di aver danneggiato l’abito di Marilyn indossato al Met Gala

Le polemiche continuano

Continuano le polemiche intorno alla scelta di Kim Kardashian di indossare l'iconico abito di Marilyn Monroe al Met Gala 2022. Nelle ultime ore l'ex moglie di Kanye West è stata accusata di aver danneggiato il vestito.

Gli esperti di costumi da museo avevano lanciato l'allarme già all'indomani della decisione di Kim Kardashian di usare l'abito che Marilyn indossò nel 1962 la sera in cui cantò “Happy Birthday Mr. President” all'allora Presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy. A quanto pare gli esperti avevano ragione. Sembra infatti che Kim Kardashian abbia “danneggiato per sempre” il celebre abito da sirena.

L'account Instagram della Marilyn Monroe Collection ha pubblicato alcune foto del vestito in cui mancano alcuni cristalli, mentre altri “sono appesi a un filo”. Le immagini sono state scattate da Scott Fortner, un collezionista che lavora per autenticare e verificare i cimeli di Marilyn Monroe, che ha espresso la sua indignazione per lo sfregio fatto a “un'icona della cultura, della politica e di Hollywood”.

Il leggendario abito è di proprietà del Ripley Believe It or Not, un'attrazione per turisti di Orlando che lo aveva acquistato nel 2016 per una cifra superiore ai cinque milioni di dollari. Scott Fortner ha dichiarato alla Press Association che “sono stati degli irresponsabili”.

I danni sarebbero stati fatti nonostante Kim Kardashian abbia indossato l'abito giusto per pochi minuti, visto che si è cambiata in un camerino vicino al red carpet e ha poi indossato una replica del vestito una volta salita la scalinata del museo.

A far discutere nelle scorse settimane erano state inoltre le dichiarazioni dell'attuale fidanzata di Pete Davidson, che aveva dichiarato di aver perso 8 chili nel giro di 3 settimane per poter entrare nell'abito di Marilyn, provocando numerose critiche di dietologi e non solo.

ph: getty images