Emma Watson: un nuovo lavoro nell’alta moda per portare sostenibilità e attivismo

Hermione for President

Impegnatissima per i diritti delle donne e di genere, la battaglie Black Lives Matter e attivismo ambientale, Emma Watson è la dimostrazione vivente che le donne possono raggiungere qualsiasi obbiettivo - tra un red carpet, il suo lavoro d'attrice e un discorso all'Onu, si è anche laureata in una prestigiosa università. La nuova avventura dell'attrice attivista unisce tutti questi tasselli: a soli 30 anni è stata nominata nel consiglio di amministrazione del Gruppo Kering che supervisiona i principali marchi del lusso tra cui Alexander McQueen, Gucci, Bottega Veneta e Saint Laurent. Il suo lavoro? Ricoprire la carica di presidente del comitato per la sostenibilità del CdA. Hermione for President, letteralmente.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Kering is proud to announce that Emma Watson is joining its Board of Directors, alongside Jean Liu and Tidjane Thiam. Their appointments have been approved by Kering’s shareholders during the Group’s Annual General Meeting, as proposed by the Board of Directors in March 2020. Emma Watson has also been appointed Chair of the Sustainability Committee of the Board of Directors. The combined wealth of experience and skillsets of these three well-known figures will be complementary assets to the Group, enhancing the quality of the work done by the Board of Directors. The latter will benefit from their contribution in defining the Group’s strategic orientations. “I am delighted to welcome Jean Liu, Tidjane Thiam and Emma Watson to our Board of Directors. Their respective knowledge and competence, the multiplicity of their backgrounds and perspectives will be invaluable additions to the reflections of Kering’s Board of Directors. The collective intelligence that comes from the diversity of point of views and the richness brought by different experiences are crucial to the future of our organization, and I am proud to add such impressive talents to the team.” François-Henri Pinault, Chairman and CEO of Kering. Click on the link in bio for more info. Photo by Carter Bowman @emmawatson

Un post condiviso da KERING (@kering_official) in data:

Emma è da sempre una sostenitrice della sostenibilità nel settore della moda. Negli ultimi anni ha indossato abiti riciclati sul tappeto rosso e ai grandi eventi. In un'intervista del 2019 con Vogue, la star ha spiegato perché è così importante portare l'etica nello stile:

"Spesso ci viene chiesto non cosa stiamo indossando, ma chi", ha detto. "È come se le idee dietro gli abiti - l'etichetta, il designer, la collezione - abbiano più significato del capo stesso. C'è una storia più grande da raccontare sulle condizioni in cui sono realizzati i nostri vestiti, sulle risorse che sono state utilizzate e sull'impatto che hanno avuto sulle comunità".

La sua nomina a Kering arriva in un momento in cui l'industria della moda deve apportare alcuni importanti cambiamenti. Lo sfruttamento dei lavoratori che cuciono i nostri abiti, l'inquinamento e lo spreco di risorse provocato dalla sovrapproduzione di vestiti e la palese mancanza di diversità che porta a pratiche non etiche, messa in luce dal movimento Black Lives Matter.

Emma cercherà di aiutare i marchi con cui lavorerà ad avere un impatto minore (e migliore) sulle persone e sul pianeta.

Lo ripetiamo, Hermione for President, per davvero e per un mondo migliore.

ph. getty images