Billie Eilish, Ariana Grande, Justin Bieber, Blackpink e molti altri hanno realizzato mascherine riutilizzabili per supportare la comunità musicale

In difficoltà economica a causa dell'epidemia di coronavirus

Il mondo sta lottando contro la pandemia globale di COVID-19, per farlo ci siamo fermati tutti e alcune attività sono ora molto in difficoltà. Tra cui l'industria musicale, non stiamo parlando di pop star, ma dei tantissimi professionisti che lavorano durante i concerti, come sai i tour e i festival sono stati annullati, ma anche di chi aiuta gli artisti nelle case discografiche a realizzare gli album che tanto adori. Justin Bieber, Ariana Grande, Billie Eilish, Blackpink sono tra gli artisti che hanno lanciato un'iniziativa per cercare di supportare il settore: mettere in vendita delle mascherine di tessuto riutilizzabili per sostenere il progetto We Have Got You Covered.

I proventi delle mascherine andranno a sostegno di MusiCares, un'organizzazione che mira a sostenere i membri della comunità musicale che potrebbero essere ora nel bisogno. Dato che così tanti musicisti hanno interrotto i loro tour (Taylor Swift ha annullato tutte le esibizioni dal vivo fino al 2020 per esempio) e sono in pratica tutti in pausa dalla registrazione di nuova musica, questo vuol dire che un sacco di persone - tecnici di palco, del suono, tournisti, musicisti, ecc... - sono oggi senza lavoro.

La mascherina di cotone nero di Billie ha l'omino stilizzato "Blohsh" nel suo caratteristico verde neon, quella di Ariana ha una lacrima con il suo nome sull'orlo. La mascherina di Justin ha il suo nome stampato in bianco, mentre quella delle BlackPink ha il nome della band in rosa. 

Billie, Ari e Justin e le Blackpink non sono gli unici artisti coinvolti, anche The Weeknd e leggende delle musica come i Rolling Stones e i Queen.

#TogetherAlone

ph. getty images