Amber Heard ha sfilato sul red carpet senza la gonna, devi vedere che gambe!

Un impermeabile trasparente e nient'altro

Amber Heard ha lasciato tutti a bocca aperta quando è arrivata sul red carpet del Tribeca Film Festival per la prima del suo nuovo film "Gully". L'attrice ha scelto un audace total black ed è scivolata in un trench di pizzo trasparente, con ricami intricati fermato da una cintura di pelle per enfatizzare il punto vita. Insomma, un ensemble che lascia ben poco all'immaginazione!

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

@amberheard rocks an edgy, lace look for the premiere of her new movie “Gully” held during the @tribeca Film Festival! #AmberHeard #TribecaFilmFestival Photos: Getty

Un post condiviso da Just Jared (@justjared) in data:

Il capo indossato da Amber è firmato Claes Iversen ed è caratterizzato dalla sexy sezione della gonna di tulle trasparente, da cui spuntano un paio di calze autoreggenti - dedichiamo, per favore, un momento di apprezzamento alle gambe favolose della star di "Aquaman". L'attrice ha finito il look, aiutata dal suo stylist personale Rob Zangardi, con guanti di rete e pumps a punta nere. Irresistibile.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

GULLY PREMIERE @amberheard IN @claesiversen #RandM

Un post condiviso da Rob Zangardi (@robzangardi) in data:

Non ci  sorprende affatto che l'outfit sia ancor più rivelatore sul retro, enfatizzato dalla lunga treccia bionda, opera del suo hairtylist Renato Campora. 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

A m b e r ~H e a r d 🖤🖤🖤 #braids #tribecafilmfestival @gullymovie premiere 👗 @robzangardi #amberheard 💄 @marywilesmakeup 💇‍♀️#hairbyrenatocampora

Un post condiviso da Renato Campora (@renatocampora) in data:

Secondo Variety, "Gully" "è ambientato in una versione leggermente distopica di Los Angeles: segue tre adolescenti disamorati, vittime di traumi infantili, che stanno organizzando una rivolta edonistica". Insieme ad Amber nel cast troviamo Kelvin Harrison Jr., Jacob Latimore e Charlie Plummer.

ph. getty images