Justin Bieber ha di nuovo i dreadlocks, nonostante le critiche del 2016

 It’s too late now to say sorry

I controversi dreadlocks di Justin Bieber sono tornati.

Cinque anni dopo essere stato accusato di appropriazione culturale, il 27enne ha deciso di annodare di nuovo i suoi capelli nell'acconciatura che appartiene tradizionalmente alla cultura nera.

Era il 2016 quando il cantante affrontò un turbine di critiche di appropriazione culturale, dopo essersi presentato agli HeartRadio Music Awards con QUEI capelli rasta ossigenati - che è impossibile dimenticare.

getty images - Justin Bieber, iHeartRadio Music Awards, 3 aprile 2016.

Il cantante di "Peaches" ha mostrato i nuovi dreadlocks, postando su Instagram alcune foto delle sue vacanze con la moglie Hailey in quello che sembra essere un paradiso tropicale. 

Come la prima volta, i fan sono in subbuglio per la decisione di aver riproposto questa acconciatura, poiché la comunità nera ha a lungo affrontato e affronta ancora oggi discriminazioni per i dreadlocks, cornrows e afros. 

"Questo non è Justin", ha commentato una persona su Instagram. "So che puoi fare di meglio", ha scritto un altro, mentre un terzo è intervenuto con: "È davvero deludente vederti con i dread, pensavo ti fossi istruito".

Mentre molti su Twitter hanno affermato che era ipocrita da parte sua prendere una "posizione contro il razzismo" e includere i discorsi di Martin Luther King Jr. nel suo nuovo album "Justice", solo per poi indossare i dreadlock come un uomo bianco - e ignorare il significato storico dell'acconciatura.

Dopo le critiche ai dreadlocks biondo platino nel 2016, Justin aveva riposto con un video bizzarro su Insta con la didascalia: "Essere strani è divertente, se non sei strano non mi piaci".

Come risponderà questa volta alle critiche? Forse con un It’s too late now to say sorry

ph. getty images