L’improbabile modo con cui Bella Thorne ha curato la sua acne

Un rimedio che usa anche Shawn Mendes

Bella Thorne non ha paura di mostrare la vera se stessa. L'attrice ventunenne adora sperimentare con trucco e outfit audaci, ma si mostra spesso anche al naturale, regalandoci degli stupendi "no make-up selfie", in cui si può ammirare la sua pelle chiara e luminosa. Per questo motivo, potrebbe sorprenderti scoprire che Bella ha lottato per molto contro l'acne, in un video che ha girato per Vogue, intitolato "Bella Thorne's Guide to Acne-Prone Skin Care e Glitter Eyes", la star ha raccontato i dettagli della sua routine di cura della pelle e ha rivelato il segreto con cui si è sbarazzata dei brufoli.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Stop anseling me!! I’m almost done I promise

Un post condiviso da BELLA (@bellathorne) in data:

"Ho dovuto curare la mia pelle per molto tempo", dice Bella nel video. "Non so nemmeno per quanti anni abbia avuto l'acne cistica, ma è iniziata come una dermatite, e poi ho provato tutto quello che ti viene in mente: strappare via strati di pelle dal viso, bruciarla, il vampire facial, il microneedling, i laser: ho fatto ogni laser che puoi nominare e letteralmente niente ha funzionato, nessuna di queste cose".

Quindi, come ha fatto Bella a porre fine alla sua acne? In un modo davvero improbabile:

"Non mi lavo la faccia al mattino, perché c'è qualcosa che si chiama "lavaggio eccessivo del viso", e quando ho avuto un'acne davvero brutta, quella è stata una delle cose che è riuscita a fermarla e in realtà ha aiutato la mia pelle", ha spiegato.

"Non sto dicendo: 'non devi lavarti la faccia al mattino', è solo qualcosa che funziona per me", precisa infine Bella.

E chi poteva immaginarlo? In realtà, anche Shawn Mendes ha recentemente rivelato di non lavarsi la faccia per contrastare l'acne. Insomma, forse vale la pena provare.

via GIPHY

Secondo la teoria della pulizia eccessiva della pelle, lavare troppo spesso il viso danneggia la barriera cutanea e sconvolge l'equilibrio proteico delle proteine ​​lipidiche - quando ciò accade, i batteri possono facilmente prolificare sull'epidermide. I batteri dell'acne prosperano in questo ambiente e la pelle finisce per essere in stato di allerta, si irrita e si infiamma facilmente. 

Non solo, la pelle si disidratata e inizia produrre sebo extra per compensare, l'equazione è quindi facile: sebo in eccesso + assenza di barriera protettiva = festa per i batteri e brufoli in arrivo.

Ma come diceva Bella, ognuno ha una pelle diversa e non è affatto detto che questo rimedio funzioni per tutti.

ph. getty images