Sesso all’università: tutto quello che devi aspettarti

Ora si sperimenta!

Bye, bye aria di casa: si parte per l'università! Questo significa: case condivise, alimentazione pessima, sessioni di studio "matto e disperatissimo" ma anche tanto, tanto sesso (almeno si spera!).

via GIPHY

Nessuna pressione, ma quello dell'università è il periodo più importante della vita, in cui ti affacci all'età adulta mettendo nel bagaglio tutto quello che accumuli giorno dopo giorno. Anche per quanto riguarda il sesso: ci sono ancora tante cose da imparare e scoprire, ma alcune è il caso che si conoscano già. Ti aiutiamo noi per un rapido ripasso!

Conosci la tua casa

Inviti un nuovo amico da te e lo porti in camera, magari mentre la coinquilina è nella stanza accanto che tenta di concentrarsi per il test. Non sei in una suite isolata al nono piano, ma in una casa in affitto che probabilmente avrà le pareti sottili come sottilette. Regolati con i rumori!

 

via GIPHY

Pretendi sempre il preservativo

Non sentirti in colpa se sei finita a casa di qualcuno che non conosci bene. Il casual sex intriga e ci sta, ma non abbassare mai la guardia sull'uso del preservativo. Il partner non vuole? Ciao, (non) è stato un piacere. Le malattie sessualmente trasmissibili non sono uno scherzo e averci a che fare è una cosa seria.

 

via GIPHY

Le etichette non contano

Ti piacciono i ragazzi? Sei più interessata alle ragazze? A entrambi? Non vuoi avere rapporti sessuali? Tutto è ok. Identificarsi in un genere non è necessario, l'importante è ascoltare bene se stessi e fare sul momento solo quello che si desidera, senza pressioni e con il consenso di tutte le persone presenti (no, significa no). Miley Cyrus, ad esempio, si definisce pansessuale.

via GIPHY

Il ginecologo c'è ed esiste

Ti vergogni a parlare di sesso con una persona che non conosci? Pensa solo che quella persona ne ha sentite e viste di molto, molto peggio! Il sesso è una cosa normale, così come lo è andare dal dottore appena si nota qualcosa di strano.

via GIPHY

ph: Getty