Cosa significa essere genderqueer o di genere non binario

Non-binary

Come comunemente si pensa, non esiste solo il genere maschile e femminile. Esiste il transgender (una persona di un sesso che inizia un percorso per arrivare all'altro sesso) e poi c'è il genderqueer, gruppo a cui appartiene chi non si sente di fare parte né in un genere, né nell'altro. 

via GIPHY

Una persona di identità non binaria, pur essendo nata biologicamente con un sesso, non riconosce se stessa né come maschile, né femminile. Negli ultimi tempi se ne è parlato tanto, specialmente all'estero, tanto che alcuni hanno avanzato l'ipotesi della moda non-binary. Chiariamolo subito, non è una tendenza: persone genderqueer esistono da sempre, solo non lo sapevano. La maggiore conoscenza di se stessi degli anni avanzati ha permesso una consapevolezza ulteriore e quindi la realizzazione del genere non binario.

via GIPHY

Non c'è nessun segnale fisico per riconoscere una persona non binaria. Si tratta di un modo di sentirsi intimamente e non comporta un modo specifico di vestire o di parlare (l'uso dei pronimi, ad esempio). La cosa migliore, quindi, è chiedere, senza avvalersi degli stereotipi comunemente accettati dalla società come facenti parte di un genere o l'altro.

Imparare l'esistenza del genere non binario è importante: la semplice conoscenza può renderci persone migliori verso amici e parenti. Il rispetto è tutto, praticalo tutti i giorni.