Taylor Swift: sembra proprio che nel video di “I Bet You Think About Me” ci siano dei riferimenti alla storia con Jake Gyllenhaal

La famosa sciarpa rossa e non solo

Come promesso, alle 16.00 di lunedì 15 novembre, Taylor Swift ha pubblicato il video ufficiale di "I Bet You Think About Me (Taylor's Version)", traccia numero 26 della riedizione del sup quarto album "Red (Taylor's Version)".

A dirigere la clip ci ha pensato l'amica di lunga data Blake Lively, per la prima volta dietro la macchina da presa. Oltre a Taylor Swift, protagonista del video è l'attore Miles Teller, che interpreta il ruolo dello sposo che non riesce a dimenticare la cantante. Nei panni della consorte c'è la vera moglie di Miles, Keleigh Sperry.

Preparati a emozionarti e a vedere Tay Tay indossare l'abito da sposa. Clicca play qui sotto!

Nel video di "I Bet You Think About Me (Taylor's Version)" sembrano esserci due frecciatine a un ex della cantante: Jake Gyllenhaal.

Una su tutte quando Taylor regala a Keleigh Sperry la famosa sciarpa rossa. Il simbolo dell'intero progetto "Red (Taylor’s Version)" è diventato proprio questo accessorio - lo anche regalato all'amica Camila Cabello in occasione dell'uscita del disco - che si riaggancia alla passata storia d'amore con Jake.

In "All Too Well", altra canzone presente in "Red (Taylor’s Version)", Taylor canta:

"Ho lasciato la mia sciarpa lì a casa di tua sorella e ce l'hai ancora tu nel tuo cassetto, ancora adesso."

Alcuni fan hanno visto un altro riferimento a Jake Gyllenhaal e al motivo per cui sarebbe finita la breve relazione con Taylor Swift: la differenza di età. In una scena del video di "I Bet You Think About Me" si vede la cantautrice giocare con delle bimbe e un utente su Twitter scrive

"Taylor che gioca insieme alle bambine e sta al tavolo con loro perché Jake pensava fosse ancora una bambina, CINEMA."

Stessa supposizione fatta da un altro Swifties:

"Il video lo trovo veramente pazzesco, il modo in cui Blake ha voluto rappresentare Taylor nel tavolo dei bambini perchè Jake la vedeva ancora come una bambina ingenua."

E tu, cosa ne pensi?

ph: ufficio stampa