Taylor Swift, in “Call It What You Want” c’è tutto l’amore per il fidanzato Joe Alwin (e non solo)

La canzone più profonda e intima di "Reputation"

Taylor Swift è stata puntualissima: all'alba (in Italia) di venerdì 3 novembre è uscita la sua nuova canzone “Call It What You Want”, la quarta estratta dall nuovo album "Reputation", atteso per il 10 novembre.

Già dal primo ascolto, sia per il testo che per la melodia, è subito chiaro che è uno dei nuovi pezzi di Tay Tay più personali e intimi

La canzone si apre con un palese riferimento all'affair Kim Kardashan/Kanye West.

Il testo Taylor parla dello scandalo e di come il suo castello sia crollato in una notte, travolgendola di bugie e di solitudine. Ma per fortuna, dopo mesi difficili, ora sta meglio.

 

 

 

Call It What You Want. Midnight Eastern.

Un post condiviso da Taylor Swift (@taylorswift) in data:

 

 

Successivamente “Call It What You Want” si apre e diventa una splendida dedica d'amore al fidanzato Joe Alwin, il quale la ha aiutata a riacquistare fiducia in se stessa e a sentirsi di nuovo amata. "Mi fido di lui come un fratello. Sì, so di aver fatto la cosa giusta". 

Anche il finale della canzone è tutto dedicato alla sua dolce metà: "voglio portare al collo le sue iniziali, non perché appartengo a lui, ma perché lui mi conosce veramente".

Embed from Getty Images

Tranquillo, se trovi che “Call It What You Want” sia una versione aggornata del primo successo di Taylor "Love Story", non se l'unico a pensarla così!

PH: instagram.com/taylorswift