Super Bowl, Justin Timberlake: niente reunion degli *NSYNC, ma in compenso ha duettato virtualmente con Prince

F-A-N-T-A-S-T-I-C-O

Dopo aver visto per intero l'incredibile performance di Justin Timberlake all'halftime show del Super Bowl 2018, l'unica parola che riuscirai a pronunciare sarà "WOW"!

via GIPHY

Justin è tornato a esibirsi sul palco più ambito d'America 14 anni dopo lo scandalo del "nipple gate": era il 2004 quando strappò il vestito di Janet Jackson (clicca qui per sapere esattamente cosa era accaduto). 

Il cantante se l'è cavata alla grande e ha regalato a milioni di spettatori in tutto il mondo un'esibizione memorabile.

In scaletta poche canzoni del suo ultimo album "Man Of The Woods" - uscito il 2 febbraio - ma moltissimi successi del passato; qui di seguito trovi i titoli dei brani cantanti da Justin:

“Filthy”
“Rock Your Body”
“Señorita”
“SexyBack”
“My Love”
“Cry Me a River”
“Suit & Tie”
“Until the End of Time”
“Mirrors”
“Can’t Stop the Feeling!”

 

#SBLII #PepsiHalftime @Pepsi @NFL #MOTW @thetnkids

Un post condiviso da Justin Timberlake (@justintimberlake) in data:

Tra i momenti indimenticabili della performance di Justin Timberlake all'halftime show del Super Bowl, c'è senza dubbio il duetto virtuale con l'immenso Prince.

Un featuring che ci ha fatto sentire meno la mancanza degli *NSYNC sul palco; già perché negli ultimi mesi si erano fatte sempre più insistenti le voci di una reunion della band in occasione di questa importante serata.

Ora bando alle ciance, clicca play al video qui sotto e goditi la fantastica esibizione di Justin allo US Stadium di Minneapolis, in Minnesota.

ph: ufficio stampa Sony Music