Sfera Ebbasta: il significato del nuovo singolo “Bottiglie Privè”

"Tutto cambia e nulla resta uguale"

Oggi, mercoledì 28 ottobre, è uscito "Bottiglie Privè", il singolo inedito di Sfera Ebbasta che ha segnato l'inizio della sua nuova era musicale.

Il brano è il primo estratto dall'album "Famoso", in uscita il prossimo 20 novembre, e rivela una nuova consapevolezza dell’artista. In "Bottiglie Privè" - forse per la prima volta - Sfera riflette pubblicamente su come siano cambiate le cose, le persone i rapporti in questi quattro anni; la prima volta in cui dopo una ascesa tanto vertiginosa da portarlo a collaborare con i più grandi artisti del mondo, si ferma a riflettere per guardare quale sia stato il prezzo da pagare e cosa sia rimasto dei sogni con cui era partito.

La produzione è affidata all'amico e storico collaboratore Charlie Charles.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da $€ 📈 (@sferaebbasta) in data:

Come racconta lo stesso trapper, "Bottiglie Privè" è un pezzo nato di getto, come conseguenza di una forte esigenza, in uno di quei momenti in cui si è felici e al tempo stesso nostalgici; quei momenti in cui proviamo una certa irrazionale malinconia. Sfera nel brano si interroga sul valore delle cose e non sul loro prezzo. Anche per questo lui stesso la definisce la sua canzone più matura.

ph: ufficio stampa