Secondo Mick Jagger Harry Styles non ha la voce come la sua (e non gli assomiglia poi tanto)

Ha detto la sua sui continui paragoni

Molto spesso Harry Styles è stato paragonato al grande Mick Jagger per il suo modo di cantare, di vestire e di stare sul palco. L'iconico frontman dei Rolling Stones è stato - e continua essere - una fonte di ispirazione per tantissimi artisti, Harry incluso. 

secondo-mick-jagger-harry-styles-non-ha-la-voce-come-la-sua

Ora Mick ha voluto dire la sua riguardo questi continui paragoni e lo ha fatto sulle pagine del Sunday Time. "Mi piace Harry, abbiamo un bel rapporto - spiega Jagger - Ma voglio dire, io mi truccavo gli occhi molto più di lui. Dai, ero molto più androgino. E non ha una voce come la mia né si muove come me sul palco; ha solo una somiglianza superficiale con il mio io più giovane, il che va bene, non può farne a meno."

Chissà se Mick Jagger avrà ascoltato "Harry's House", il nuovo album di Harry Styles - il terzo da solista - fresco fresco di uscita. Il disco è formato da 13 tracce, tra cui il primo fortunato singolo estratto, "As It Was", che ha debuttato al primo posto della Billboard Chart statunitense e della UK Singles Chart britannica, e sta inoltre facendo registrare ascolti record su Spotify.

Per quando riguarda Mick Jagger, sarà presto in Italia con i "suoi" Rolling Stone per un attesissimo concerto in programma allo stadio San Siro di Milano il 21 giugno.

QUI trovi tutto quello che c'è da sapere sullo show.

ph: getty images