The Rolling Stones: è morto all’età di 80 anni il batterista Charlie Watts

Una leggenda del rock

Oggi è un giorno triste per il mondo della musica. Si è spento all'età di 80 anni Charlie Watts, leggendario batterista dei Rolling Stones. A dare ai media la triste notizia è stato l'addetto stampa del musicista, Bernard Doherty, tramite una nota ufficiale.

Anche sugli account social della band appare un comunicato in cui si legge:

"È con immensa tristezza che annunciamo la morte del nostro amato Charlie Watts. Se n'è andato in pace in un ospedale di Londra oggi, circondato dalla sua famiglia. Charlie è stato un caro marito, padre e nonno, oltre a essere uno dei più grandi batteristi della sua generazione. Vi chiediamo gentilmente che la privacy della sua famiglia, dei membri della band e degli amici intimi venga rispettata in questo momento difficile."

rolling-stones-morto-batterista-charlie-watts - Copia

Charlie Watts ha fatto parte dei Rolling Stones dal 1963. A inizio mese i fan avevano incominciato ad allarmarsi quando il musicista aveva dovuto annunciare la rinuncia a partecipare al prossimo tour del gruppo, a causa di un peggioramento delle sue condizioni di salute.

Questa la sua ultima dichiarazione ufficiale:

"Per una volta, il mio tempismo è stato leggermente sbagliato. Sto lavorando duramente per essere completamente in forma, ma ora devo accettare, su consiglio degli esperti, che ci vorrà del tempo. Dopo tutte le delusioni che hanno avuto i fan dei Rolling Stones a causa del Covid, non voglio che debbano pure accettare un ulteriore rinvio. Ho quindi chiesto al mio grande amico Steve Jordan di sostituirmi".

ph: ufficio stampa