Rita Ora: la sua “Girls” è stata accusata di essere molto dannosa per la comunità LGBTQ

Momento polemichella

Poco dopo l'uscita del singolo "Girls" realizzato insieme a Cardi BBebe Rexha e Charli XCX, Rita Ora è stata al centro di alcune critiche fatte da alcune sue illustri colleghe.

Il motivo di questa polemichella è legato al testo della canzone, che fa riferimento ad alcune fantasie bisex.

Alla cantante pop statunitense Hayley Kiyoko  - apertamente gay e da sempre paladina dei diritti della comunità LGBTQ - non è piaciuto per niente il modo in cui è stata trattata questa tematica in "Girls". 

Hayley ha espresso il suo parere in un lungo post su Instagram.

"Fa più male che bene alla comunità LGBTQ" ha scritto la cantante. "Non ho bisogno di bere vino per baciare ragazze. Io amo le donne sempre. Questo tipo di messaggio è molto pericoloso perché sminuisce e falsa la purezza dei sentimenti di un'intera comunità". 

Il post di Hayley Kiyoko fa riferimento a questo passaggio di "Girls": "Red wine, I just wanna kiss girls, girls, girls".

 

via GIPHY

Anche Kehlani non ha gradito il testo del nuovo singolo di Rita Ora.

In alcuni tweet, la cantante ha spiegato che le sue critiche riguardano il modo nel quale è stato trattato l'amore bisex nella canzone, ma non ha nulla contro Rita, Cardi B, Charli XCX e Bebe.

"Le ho incontrate e le rispetto molto" ha scritto Kehlani su Twitter, aggiungendo però che quello di "Girls" "è un testo molto dannoso". 

ph: ufficio stampa, credito Olivia Rose