Prodigy: è morto il cantante Keith Flint, aveva 49 anni

R.I.P.

Keith Flint, voce e carismatico frontman dei Prodigy, è stato trovato morto questa mattina (lunedì 4 marzo) nella sua casa nell'Essex, in Inghilterra. Keith avrebbe compiuto 50 anni il prossimo 17 settembre.

"È con profondo sgomento e tristezza che possiamo confermare la morte del nostro fratello e migliore amico Keith Flint", si legge in una nota ufficiale diffusa dai restanti membri dei Prodigy. "Un vero pioniere, innovatore e leggenda. Mancherà per sempre. Vi ringraziamo per il rispetto della privacy di tutti gli interessati in questo momento".

Embed from Getty Images

Successivamente a questo comunicato, viene riportato sull'account Instagram ufficiale dei Prodigy che Keith si sarebbe suicidato. 

"La notizia è vera, non posso credere di dirlo, ma nostro fratello Keith si è tolto la vita durante il fine settimana. Sono scioccato, arrabbiato, confuso e con il cuore spezzato...", scrive sul social Liam Howlett, altro storico fondatore dei Prodigy. 

I Prodigy nascono a Braintree nel 1990 e vengono universalmente conosciuti come uno dei gruppi fondamentali della scena elettronica mondiale. Hanno avuto un ruolo fondamentale per la diffusione della cultura rave a livello mediatico, insieme a Chemical Brothers, Fatboy Slim e The Crystal Method.

New Zone di martedì 5 marzo sarà interamente dedicata ai Prodigy e alla loro musica, su MTV Music canale 704 di Sky.

Cliccando qui poi ascoltare le canzoni più conosciute della carriera dei Prodigy.

ph: press