I Måneskin posticipano al 2022 le doppie date di Milano e Roma: ecco il calendario concerti aggiornato

Tranquillo, i biglietti restano validi

Vista la situazione attuale legata al Covid che limita la capienza delle venue, i Måneskin sono stati costretti a spostare al prossimo anno alcune date del tour italiano nei palazzetti.

Si tratta dei doppi concerti a Milano e Roma inizialmente in programma a dicembre 2021 e ora posticipati alla primavera 2022. Tranquillo, i biglietti già acquistati restano validi per gli show corrispondenti.

Di seguito puoi dare un'occhiata al calendario aggiornato:

Domenica 20 marzo 2022 || Casalecchio di Reno (BO) @ Unipol Arena – SOLD OUT
Martedì 22 marzo 2022 || Assago (MI) @ Mediolanum Forum – SOLD OUT
Mercoledì 23 marzo 2022 || Assago (MI) @ Mediolanum Forum – SOLD OUT recupero del 18 dicembre 2021
Sabato 26 marzo 2022 || Napoli @ PalaPartenope – SOLD OUT
Domenica 27 marzo 2022 || Napoli @ PalaPartenope – SOLD OUT
Giovedì 31 marzo 2022 || Firenze @ Nelson Mandela Forum – SOLD OUT
Venerdì 1 aprile 2022 || Firenze @ Nelson Mandela Forum – SOLD OUT
Domenica 3 aprile 2022 || Torino @ Pala Alpitour – SOLD OUT
Martedì 5 aprile 2022 || Assago (MI) @ Mediolanum Forum – SOLD OUT recupero del 19 dicembre 2021
Venerdì 8 aprile 2022 || Bari @ PalaFlorio – SOLD OUT
Martedì 12 aprile 2022 || Roma @ Palazzo dello Sport – SOLD OUT recupero del 14 dicembre 2021
Mercoledì 13 aprile 2022 || Roma @ Palazzo dello Sport – SOLD OUT recupero del 15 dicembre 2021
Sabato 23 aprile 2022 || Verona @ Arena di Verona – SOLD OUT

Sabato 9 luglio 2022 || Roma @ Circo Massimo

Venerdì 8 ottobre i Måneskin hanno pubblicato "Mammamia", il loro nuovo singolo in inglese ma dal titolo decisamente italiano. La band ha scritto questo brano di getto, in poche ore, a seguito della vittoria all'Eurovision Song Contest 2021. A seguito di quel tornado di emozioni, Victoria, Damiano, Ethan e Thomas erano molto ispirati e si sono divertiti tantissimo a scrivere comporlo.

Per saperne di più sul significato della canzone e sulla frecciatina alle polemiche post Eurovision clicca qui!

ph: ufficio stampa