Justin Bieber, il manager “il suo esaurimento è stato più duro del previsto”

Il manager racconta i giorni bui di Justin

Tra il 2012 e il 2015 Justin Bieber ha vissuto il periodo più difficile della sua vita. Un crollo nervoso, il successo mondiale ingestibile hanno trascinato la pop star in un vortice fatto di eccessi e arresti.

In quel duro momento la persona che è sempre stata al fianco di Justin si chiama Scooter Braun, il suo storico manager che lo ha scoperto su YouTube nel lontano 2007. 

Ora Scooter Braun ha raccontato in un'intervista al Wall Street Journal quanto è stato difficile gestire Bieber in quel brutto periodo. 

"Fu peggiore di quanto la gente potesse pensare. Fu un vero inferno" ha dichiarato il manager.  "Io ho avuto inconvenienti, altre persone hanno avuto problemi. Era diventato un grosso problema".

"Alcuni pezzi grossi dell'industria discografica mi dissero di lasciar pardere Justin e di concentrarmi su qualcun'altro". Ma per Scooter Braun è stato subito chiaro cosa fare.

"Quando aveva 13 anni gli ho promesso che non l'avrei mai abbandonato, così ho matenuto la mia parola".

11 cose che tutti i Belieber hanno provato almeno una volta

justin-bieber-condivide-una-vecchia-foto-segnaletica-e-fa-una-promessa-ai-fan

Un periodaccio in cui Justin era incrontrollabile, ma che per fortuna ora si è lasciato alle spalle. "Ho visto la parte peggiore di sé, ma vederlo risorgere è stato incredibile", ha concluso Scooter Braun. 

Una rinascita della quale tutti i suoi fan sono stati felicissimi! 

PH: Getty Images