Jovanotti e Elio dalla parte di Fabri Fibra per il caso ‘Concerto del Primo Maggio’

Due artisti si schierano in difesa del rapper escluso dal cast del concertone romano a seguito delle accuse di misoginia e sessismo
La notizia dell'esclusione di Fabri Fibra dal concerto del Primo Maggio continua a far parlare di sé: artisti come Jovanotti e Elio si sono schierati in sua difesa e, in generale, sulla libertà d'espressione artistica. Le accusa di sessismo e misoginia rivolte al rapper dall'associazione "Donne in rete contro la violenza" non sono passate inosservate, nemmeno agli occhi di Elio e Jovanotti. Elio ha postato sul suo profilo Facebook "Elio e le Storie Tese sono contrari a ogni tipo di censura e quindi anche a quella preventiva imposta a Fabri Fibra al quale manifestano solidarietà artistica". Jovanotti invece si fa sentire su Twitter:
mi sembra assurda questa censura a @fabrifibra da parte del "minculpop" dei sindacati. Fibra è un acceleratore di immagini, la sua è arte. — Lorenzo Jovanotti (@lorenzojova) 17 aprile 2013
Tu come ti schieri?