Elton John: perché ha deciso di non cantare mai più “Candle in the Wind” di fronte ai Principi William e Harry

<3

"Candle in the Wind" è una delle canzoni più conosciute di Elton John. L'artista inglese l'ha scritta insieme al suo paroliere Bernie Taupin come tributo a Marilyn Monroe nel 1973. Il testo del brano è stato poi modificato nel 1997, per essere eseguito ai funerali della principessa Diana, scomparsa in quell'anno in un tragico incidente.

Embed from Getty Images

In una recente intervista rilasciata a Billboard, Elton John è tornato a parlare di "Candle in the Wind":

"Avrei preferito non aver fatto il disco e che Diana fosse ancora viva, ma le cose andarono così. La canzone ha raccolto 37 milioni di sterline per la sua fondazione perché Bernie e io abbiamo rinunciato ai nostri diritti d’autore. Ci sembrava il minimo per onorarne a pieno la sua memoria."

La star ha poi spiegato una decisione ben precisa presa in merito:

"Per me rappresenta un ricordo di dolore e la tempo stesso di amore per Diana. Non ho suonato quella canzone per un paio d'anni perché mi rendeva troppo triste e, a parte il funerale della principessa Diana, non l'ho mai più suonata davanti al principe William e al principe Harry, per rispetto. Non canterei davanti a loro nemmeno la versione originale, quella dedicata a Marilyn Monroe, perché so che a loro farebbe tornare in mente quel momento terribile."

Embed from Getty Images 

Elton John e la Principessa Diana erano molto legati. Per questo motivo l'artista vuole molto bene anche ai principi William e Harry e si sente come "in obbligo di proteggere Harry e William, visto la relazione che mi legava alla loro madre e al fatto di aver cantato al suo funerale. È stata un’emozione senza paragoni, mai provata prima su nessun palco del mondo. Per questo quei due ragazzi sono sotto la mia protezione."

ph: getty images