Ed Sheeran e la polemica con un rapper britannico: ecco cosa è successo

Ed ha risposto con una lettera

In questi giorni Ed Sheeran è stato al centro di una polemica sollevata dal rapper britannico Wiley.

Il tutto è nato da delle dichiarazioni fatte da Wiley a BBC 1Xtra legate al remix del brano "Take Me Back To London", realizzato da Ed Sheeran insieme a Stormzy, Jaykae e Aitch e prodotto da DJ Sir Spyro. 

Il rapper non ha digerito in particolare la frase "You need me man, I don’t need you" (in italiano "Tu hai bisogno di me ragazzo, io non ho bisogno di te"), perché si sarebbe sentito preso in causa. Wiley, infatti, ha visto un riferimento personale a un presunto passato rifiuto di Ed a una collaborazione con lui. Inoltre, Wiley accusa Ed di essersi appropriato di un genere musicale non suo, il grime.

La risposta del cantane di "Shape Of You" non è tardata ad arrivare. Ecco la lettera pubblicata da Ed via Instagram Stories:

"Caro Wiley, voglio solo chiarire un po' le cose.

Non ho mai detto di no a una canzone per te dopo aver fatto insieme "You" per il numero 5. Tu volevi pubblicare "If I Could" la stessa settimana del lancio del mio primo singolo per una major, io allora ho semplicemente chiesto se potessi spostare l'uscita una settimana prima o una settimana dopo. Cosa che hai fatto, la canzone è uscita e questo ti ha fatto onore.

Ho detto sì al 90 % delle collaborazioni che mi sono state proposte, a meno che io non fossi stato in pausa o in caso non avessi conosciuto personalmente l'artista. L'unica volta in cui ricordo di non aver voluto che il mio nome comparisse come artista in collaborazione a una canzone è stata "League Of My Own Part 2" di Chip. Lui mi aveva chiesto soltanto di cantare i cori, cosa che ho fatto, ma non mi sentivo a mio agio a essere inserito come artista nel titolo di una canzone che non avevo scritto o cantato seriamente.

'Tu hai bisogno di me, io ho non bisogno di te' è una frase che ho scritto quando avevo 15 anni e non si riferisce a nient'altro che alla rabbia adolescenziale. Sai che nutro un profondo rispetto per la scena e per te. Non vedo l’ora di ascoltare "Godfather 3". Questa è l'ultima cosa che dirò su questo argomento."

ph: press