Coma_Cose: tutto quello che c’è da sapere sul nuovo album “Nostralgia”

"È un disco che racconta il presente ricercandolo nel passato"

Tra le nuove uscite discografiche di venerdì 16 aprile che non puoi dimenticarti di ascoltare c'è senza dubbio "Nostralgia", il nuovo album dei Coma_Cose.

Un progetto molto atteso dai vecchi e nuovi fan del duo formato da Fausto Lama e California, che arriva dopo il successo del brano sanremese "Fiamme negli occhi".

In occasione dell'uscita del progetto, i Coma_Cose hanno parlato delle loro nuove canzoni durante una video conferenza stampa alla quale anche noi di MTV abbiamo avuto il piacere di partecipare.

Di seguito abbiamo riassunto per punti quello che ci hanno raccontato Fausto e Francesca.

coma_cose

Il significato del titolo 
"L'abbiamo chiamato così perché racchiude tutto il concept del disco - spiega California - parla della nostra nostalgia in modo molto intimo. Racconta la nostra vita prima che ci conoscessimo e prima di questo ultimo anno nel quale la vita vera è stata negata a tutti. Quello che abbiamo cercato di fare è stato analizzare con gli occhi del presente la vita passata". 

La copertina
La cover di "Nostralgia" riprende il concetto del prendersi cura del proprio fuoco, che rappresenta l'arte e la creatività. "I due bambini con le fiamme rappresentano il fuoco dell'infanzia che ti spinge a crescere, fuoco che crescendo si spegne sempre di più via via che si diventa razionali - racconta Fausto - La promessa che ci facciamo sempre io e Francesca è di rimanere il più puri possibile. È album molto vero e noi ci teniamo a difenderlo, speriamo che il pubblico ci si riveda". 

coma-cose-cover-nostralgia

 

Breve ma intenso
"Nostralgia" è un concept album molto concentrato, formato da 6 canzoni più un outro ("Mille tempeste", "La canzone dei Lupi", "Discoteche abbandonate", "Fiamme negli occhi", "Novantasei", "Zombie al Carrefour "). "C'è della rivoluzione nel fare un disco così breve, oggi non lo fanno in molti - dice California - Non è stata una presa di posizione, ma una necessità narrativa". "È un disco un po' sospeso che capita in un momento particolare - le fa eco Fausto - abbiamo raccontato questa sensazione dell'essere sospesi. Le tematiche che abbiamo trattato sono quelle del crescere, del passare da essere ragazzi ad adulti. C'è tanta intimità, racchiusa in pensieri e sensazioni."

Perdono
Oltre al crescere, l'altra tematica fondamentale di "Nostralgia" è quella del perdono. O meglio, dell'essere finalmente capaci di perdonarsi per lasciare andare tutto ciò è stato motivo di dolore. Perdono non significa resa, perché quando ci si perdona si fanno propri gli errori commessi. E ci si accetta. "La scrittura del disco è stata anche un modo di mettere un punto alle cose che abbiamo fatto in passato - spiega California - ci siamo auto analizzati e detti "anche se ti accusi di determinate cose va bene così, perché tutto quello che hai fatto in passato ti ha portato a essere quello che sei". 

ph: ufficio stampa, credito Mattia Guolo