Il cantante Tom Meighan lascia i Kasabian: ecco il messaggio di commento della band

Questo è quello che è successo

La notizia è giunta qualche giorno fa e, come un fulmine a ciel sereno, ha lasciato i fan spiazzati: il cantante dei Kasabian, Tom Meighan, ha lasciato la band. La decisione sarebbe stata presa di comune accordo da tutte le parti coinvolte, dopo che l'artista è stato accusato e in seguito condannato dalle autorità britanniche per aver aggredito l'ex compagna Vikki Ager. Per questo motivo Meighan dovrà svolgere 200 ore di servizi sociali.

Embed from Getty Images

Dopo la sentenza emessa dal tribunale di Leicester, i Kasabian hanno commentato la vicenda con un messaggio pubblicato sui loro account social.

"Ora che i procedimenti legali si sono conclusi, possiamo commentare l'abbandono di Tom Meighan - scrive la formazione inglese - Nessuno nella band avrebbe mai voluto che questo accadesse. Tutti noi abbiamo lavorato sodo negli ultimi 20 anni e avevamo grandi piani per il nostro futuro insieme. Siamo totalmente devastati.

Ma non abbiamo avuto altra scelta che chiedere a Tom di lasciare la band. Non c'è assolutamente modo di perdonare la sua condanna per aggressione. La violenza domestica e abusi di qualsiasi tipo sono del tutto inaccettabili.

Non appena abbiamo saputo delle accuse mosse nei confronti di Tom, noi come band abbiamo preso la decisione di non poter più lavorare con lui. Purtroppo abbiamo dovuto mantenere queste informazioni riservate fino a quando il tribunale lo ha riconosciuto colpevole. [...]

Infine, per quanto Tom abbia fatto del male a tutti noi, non siamo noi le vittime in tutto questo. La violenza domestica è qualcosa che non può mai essere giustificata.

Grazie per il vostro supporto in questo momento difficile.

Ci vediamo presto"

ph: ufficio stampa