Billie Eilish ha deciso di donare parte dei proventi del suo concerto di Atlanta in difesa dei diritti delle donne

Solo applausi per lei

Così giovane, così talentuosa, così forte. Dopo aver dimostrato a tutti di che pasta è fatta durante il suo concerto di Milano con infortunioBillie Eilish ha dato prova della sua maturità e senso di responsabilità anche in occasione del suo live al Music Midtown festival ad Atlanta, in Georgia.

Poco prima dello show, Billie ha pubblicato un'Instagram Story in cui spiegava che parte del ricavato della data lo avrebbe devoluto in beneficenza a favore di Planned Parenthood Southeast, organizzazione che si occupa di tutelare i diritti delle donne.

"ATLANTA. Uno dei miei posti preferiti al mondo in cui stare e suonare! Ma non amo la decisione del legislatore statale di togliere i diritti delle donne. Non riesco ancora a credere che parliamo di questo nel 2019", scrive Billie prima di annunciare la sua scelta. Poi conclude "Se avete qualche spicciolo, fate una donazione. Potete davvero aiutare qualcuno."

La cantante di "Bad Guy" fa riferimento a un fatto accaduto la scorsa primavera, quando il governatore dello stato della Georgia Brian Kemp ha firmato una legge molto controversa e discussa, che vieta l'aborto (senza eccezioni) a circa sei settimane dall'inizio della gravidanza. 

Billie Eilish aveva già sostenuto l'associazione Planned Parenthood lo scorso agosto: è stata una delle circa 140 musiciste che hanno partecipato alla campagna #BansOffMyBody, con lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica riguardo le sempre più numerose leggi anti-aborto che stanno entrando in vigore negli Stati Uniti.

ph: press