MTV New Generation @ SWSX – Day 2 Post 1

di LUCA DE GENNARO | MTV non trasmette più musica alternativa? Here Is The Hive!
di Luca De Gennaro Per dire: c'è un grosso studio dentistico di Austin che oggi ospita un concerto di artisti locali per raccogliere fondi a beneficio dell'assistenza sanitaria per i musicisti. Titolo: Mouth By Mouthwest. Grande. La città ieri sera era piena di band che camminavano portandosi dietro strumenti e amplificatori, provavano sul marciapiede, si asciugavano il sudore per strada dopo il concerto. Niente camerini, niente roadies. Si fa da soli. Che bisogna ripartire dal basso, dalla libera circolazione di musica e musicisti, dalla musica come mezzo e non come fine, è chiaro. Ieri alla conferenza 'Brands Are The New Labels', oltre ad analizzare casi globali come quello di "Waving Flag" per la Coca Cola e di Diplo per Blackberry, ha espresso concetti chiave: "Con la musica si crea la relazione con il consumatore, che è proprio quello di cui le aziende hanno bisogno. Le marche possono essere la nuova distribuzione. Prima per i musicisti non era cool cedere le loro canzoni per la pubblicità, ora è questione di sopravvivenza. La gente non guarda uno spot pubblicitario su YouTube, ma un video sì. Quindi trasformiamo gli spot in videoclip. Tutto comincia dai fan e spesso i brand HANNO dei fan! Così la musica viene ricompensata attraverso i diritti editoriali, mentre ancora oggi le etichette discorafiche non vedono di buon occhio quest sistema di circolazione della musica, perché va contro il loro modello di business, che però è vecchio e senza speranza. Parlare con i fan attraverso la musica. Pochi anni fa un collega di MTV, qui al SXSW, mi diceva "Ci sarebbe da voltare il nostro pass con scritto MTV quando incontriamo qualcuno". MTV qui è vista come il passato e l'ormai obsoleto, lamentoso mantra "MTV non trasmette più musica" è arrivato come una macchia d'olio anche ai soliti noiosi giornalisti italiani che popolano le conferenze stampa per via del buffet. E allora cosa fa MTV in America per riconnettersi con i fan? Lancia un nuovo sito -  The Hive (www.mtvhive.com) - rivolto al popolo indie di Pitchfork e organizza qui ad Austin la serata dei 'Woodies', gli Awards della musica alternativa sotto la bandiera di MTV U, il canale (fichissimo) che trasmette solo nei campus universitari americani. Una serata di gala, con il crisma dei grandi premi di MTV, red carpet, diretta tv, presentatori e tutto, ma completamente dedicata alla nuova musica, dove le star si chiamano Yelawolf, Whiz Khalifa, Matt & Kim, Two Door Cinema Club, Sleigh Bells. Pubblico impazzito, giovanissimo, che canta a memoria i nuovi hits che circolano via social network. E oggi, tutto il giorno, MTV gestisce un locale dove si esibiscono Theophilus London, Tinie Tempah, Friendly Fires e altri. Got it? La riconquista del pubblico passa dalla nuova musica. Tante cose da raccontare ancora, ma ci risentiamo dopo la conferenza inaugurale ('keynote') di Bob Geldof, che parla tra qualche minuto. Ieri sera, prima e dopo il galà dei Woodies alla Austin Music Hall, abbiamo visto nei vari club cittadini: The Second Grace The Vaccines Willie Nile Ellie Goulding Mexican Instiute of Sound Troppa coda per James Blake, Duran Duran e QOTSA. A più tardi. So many things to say, so many places to go...