mancanoglispazi #19

di LUCA DE GENNARO| Cosa può insegnare un'estate così dura per la musica live in Italia?
di Luca De Gennaro Salve a tutti. Ci siamo lasciati alla vigilia degli MTV Days e riprendiamo oggi l’appuntamento settimanale di 'mancanoglispazi'. Nel frattempo è passata un’estate che è stata dura per la musica ma sulla quale anche grazie a MTV New Generation si sono aperti alcuni piccoli spiragli di speranza per chi vuole fare nuova musica in Italia. Perchè è stata dura? Perchè abbiamo visto grandi festival come Heineken Jammin’ e Italia Wave andare male in termini di affluenza, pochi tour, poche date estive per quasi tutti gli artisti italiani e scarso interesse addirittura per i concerti di piazza ad ingresso gratuito. Insomma, artisti, manager e promoter alla fine dell’estate non possono che leccarsi le ferite, e questo è un dispiacere per tutti, perchè vorremmo lavorare con un’industria sana e solida, e se al crollo della discografia si accompagna anche la crisi della musica live siamo messi male. Intendiamoci, l’interesse del pubblico per la musica dal vivo continua ad esserci. Da un punto di osservazione strategico come il Salento, dove ero durante il mese di Agosto, ho visto grandi folle riempire i concerti dei pochi artisti pop che hanno fatto numeri importanti (Jovanotti, Subsonica, Caparezza), risultati pazzeschi per il segmento dance (quasi 14.000 paganti a Gallipoli per il dj tedesco Paul Kalkbrenner, strade bloccate per la data di David Guetta a ferragosto, ottimi incassi per il festival con Aphex Twin, Crookers e Grand Master Flash), grande richiamo per i vari festival reggae, per non parlare della Notte della Taranta, che nella versione itinerante ha riempito le piazze per 3 settimane prima del megaconcerto finale a Melpignano il 27 Agosto con 100.000 persone. Noi abbiamo dato il nostro piccolo contributo alla diffusione della nuova musica italiana dal vivo portando 8 artisti di nuova generazione a suonare agli MTV Days di Torino in apertura dei grandi concerti in Piazza Castello. I vincitori del nostro contest, i Boom Da Bash, hanno beneficiato della esposizione mediatica di MTV per arricchire il loro calendario estivo, mentre i Fonokit hanno aperto il mega-concerto di Ligabue a Campovolo ed altre 4 band saranno protagoniste del festival “Supersound” a Faenza dal 23 al 25 Settembre (Caponord, Denise, Onemic e Phinx). Insomma il lavoro di MTV New Generation non si ferma, ma l’insegnamento che ci arriva dall’estate appena finita è che il pubblico si conquista con un’offerta ricca, proponendo cast eclettici, puntando anche sulle nicchie musicali (dance, reggae, folk), non fermandosi al 'minimo sindacale', possibilmente invogliando il pubblico ad andare a godersi l’esperienza musicale in un posto bello (con tutte le “locations” meravigliose che offre il Salento, perche’ Italia Wave è andato a chiudersi nel brutto e disadorno stadio di Lecce?) e favorendo i tour di più artisti insieme (in America li chiamano 'Package tours') che all’estero sono la norma e qui sono difficilissimi anche da pensare. “Se vuoi correre in fretta, corri da solo – dice un antica massima pellerossa – ma se vuoi andare lontano, corri insieme”. Noi siamo pronti a ricominciare, insieme.