Si chiama Tancredi e lo stile c’è

Hip Hop e dance raffinata, stile e personalità

Tancredi, classe 2001, nasce e cresce a Milano, in quella “Porta Romana bella” che continua ad avere come confini il centro di Milano e la periferia. Non si è mai estranei ai propri luoghi e porta nei suoi testi proprio la tensione di quell’ aroma romantico e calmo che sa di albe e di attese e il non andarsi mai bene in un continuo muoversi tra la meraviglia e lo sconosciuto. E’ durante il liceo classico che Tancredi inizia a rifugiarsi nelle parole, è qui che comincia a scrivere storie silenziose che parlano di respiri, futuro, città, famiglia e fughe. Quando queste storie trovano la musica ecco che arrivano le battle, i primi riconoscimenti, i contest e l’ingresso nell’ambiente hip hop milaneseTancredi ascolta artisti dell’underground d’oltreoceano e li rielabora con la raffinatezza di un diciannovenne che ha qualcosa da dire senza urlare, ma in lui una costante tensione c'è, ed è quella che si crea tra il centro e la periferia di qualunque città del mondo.