Nel segno di Glauco, una penna senza filtri

Rapper dotato di scrittura decisa e fluida che arriva dal mantovano

Dopo anni passati a fare freestyle Glauco comincia a trasformare le sue barre istintive in canzoni, lo fa per raccontare il suo mondo, quello della bassa, quello della provincia mantovana ma che rappresenta in realtà quello di molte province d'italia.

Il suo rapporto personale di amore e odio con l'ambiente in cui è nato e cresciuto ha inevitabilmente influenzato e condizionato le prime produzioni: parliamo di "amore" perché quando cresci in un luogo e con persone ai margini dell' urbanizzazione la verità è che le relazioni sono basate su valori di unione e fratellanza anche tra generazioni diverse; l'odio invece nasce dalla costante sensazione di avere meno opportunità, dal sentirsi spesso in una prigione dimenticata, senza riuscire a vedere e immaginare nuove prospettive per sè e per gli altri.
Oggi il percorso di Glauco ha trovato un punto di partenza solido e ispirato grazie alla perfetta collaborazione con Alessandro Fava, in arte Faffa, bassista e produttore, che ha permesso al giovane artista di trovare una nuova e consona dimensione professionale e artistica, un modo nuovo di esprimere la propria indole creativa trovando qui le nuove prospettive.

Ora Glauco è un MTV New Generation Just Discovered con "Spine". Guarda il video