Le parole magiche di Valerio Zito

Parole e musica che nascono nei tragitti tra Milano, Basilicata e Puglia

Valerio Zito è un paroliere e copywriter. Lucano di nascita, da anni vive e lavora principalmente tra Milano, la Basilicata e la Puglia. Specializzato nel settore dell'advertising, parallelamente ha sempre lavorato al suo progetto musicale iniziato nel 2007 con la frequentazione del CET di Mogol, dove entra in contatto con il pianista Angelo Trabace (Dimartino, Le luci della centrale elettrica) e con lo stesso Antonio Di Martino. Dopo il primo EP "Nomi, cose, chissà" (2011) e il secondo lavoro di inediti "Live 7 camicie" (2013), è protagonista di un tour in piccoli club d'Italia con vari opening act (Brunori Sas, Dimartino, Bobo Rondelli). Il 2016 è la volta di "Davanzali", singolo che l'autore definisce una "advertisong" trattandosi di una canzone promossa come fosse un vero brand attraverso operazioni social mirate e uno speciale videospot dedicato. Il brano, arrangiato e mixato da Antonio Filippelli presso "L'isola" di Milano, anticipa un sound pop/rock che rimane però fedele all'origine cantautorale del progetto. L'evoluzione continua con "L'amore sui tetti" (2017), inno alla propositività ispirato dalle visioni del pittore Marc Chagall. La sperimentazione e l'inserimento della componente elettropop negli ultimi due singoli trovano naturale compimento nell'identità attuale del progetto, raggiunta anche grazie al supporto dei due poli strumentisti Donato Gerardi e Michele Boni (batterie elettroniche/percussioni; synth e chitarre).
Il nuovo singolo si intitola "Abraccadrà" e lo puoi ascoltare qui