La creatività e il talento di JUNIOR V

Sono già mille le esperienze di successo di questo ragazzo e secondo noi siamo solo all'inizio

Chitarrista e bassista sin dall'età di nove anni, Junior V cresce musicalmente e si affaccia al mondo del reggae con la sua prima band locale chiamata “Speriamo che Reggae”. A diciassette anni pubblica il suo primo singolo 'Keys Of Progress' assieme alla stella del reggae giamaicano Mark Wonder, stampato su 45 giri dall'etichetta inglese Marrow Records. Subito dopo aver pubblicato il suo primo album, "Running on Jah Way” (2016), torna in studio per registrare l’EP "Stop Discrimination” con Sista Awa: un disco di quattro tracce tra cui “Olive Wood” con il rapper statunitense M1 (Dead Prez). L’EP è stato prodotto da Bonnot e masterizzato da Chris Athens (Run Dmc, Damian Marley, Nas e molti altri) e l'ha portato a esibirsi su palchi importanti come quello dell'One Love Festival di Udine, de L’Acqua in Testa a Bari, e in due venue internazionali prestigiose: il Brixton Jamm e l’Hootananny a Londra. Nel 2018 ha pubblicato il suo secondo album 'My Shelter' (SoulMatical) anticipato da "Il Temporale" giunto fino alle semifinali di Sanremo Giovani 2018. Si tratta di un disco che rappresenta un nuovo viaggio artistico per Junior V che elabora le sue radici legateal reggae, mescolandole alla sua passione per il folk e il blues. Nel mese di maggio pubblica il secondo singolo “I’ll be there forever” accompagnato dall'omonimo videoclip firmato Enrico Conte e pubblicato in anteprima assoluta su Billboard Italia. Nel tour di “My Shelter”, Junior V ha il grande onore di aprire concerti a big come: Tony Allen, Seun Kuti e Boomdabash (tra cui il concerto a San Foca con 30.000 spettatori).
Dopo aver partecipato allo Sziget Festival, ha pubblicato il singolo 'Trod a Long', con un video che racconta il viaggio per raggiungere Budapest. Qui inizia il vero cambiamento artistico di Junior V dove, oltre al taglio dei suoi dreadlocks, notiamo la sua evoluzione musicale che vira sul Folk/pop con sonorità “Dreamy”. Successivamente ha pubblicato due singoli: 'My Favorite Song' insieme al rapper Claver Gold e 'Everything Right' con Joshua Jack. 

Ad Aprile 2019 inizia le registrazioni del suo nuovo album (il primo interamente in lingua italiana) presso il Four Walls Studio di Giovinazzo, con la direzione artistica del suo maestro di chitarra ed ingegnere del suono Alex Grasso.
Alla fine del 2019 ha realizzato un tour all'estero suonando a Berlino, Bruxelles e Parigi. A fine Maggio 2020 pubblica il nuovo singolo “Odore d’incenso” per Bunya Records. Il singolo è stato masterizzato agli Abbey Road Studios (Londra) da Christian Wright, guru dei mastering engineer che ha lavorato con artisti come Ben Howard, Bon Iver, Ed Sheeran, Radiohead, etc. Il brano introduce Junior V in un nuovo universo sonoro in cui si possono notare le influenze inglesi: Ben Howard, Daughter, Catfish and the Bottleman,Dermot Kennedy; e quelle australiane: Sticky Fingers, Harrison Storm, Hollow Coves, John Butler Trio. Un sound internazionale con brani totalmente scritti in italiano. Questo percorso viene rafforzato dalla pubblicazione di un nuovo singolo, "Quanto Te Ne Vai", pubblicato a Settembre 2020.

https://www.facebook.com/Junior.V.Official/

https://www.instagram.com/junior_v_music/