IBISCO è già dei nostri

Una realtà meno social fa bene all'anima

Ibisco nasce a Bologna nel 1995 e vive in provincia, e da lì sembra non si voglia spostare. Quello è il suo habitat. Canta la subcultura, l'underground di periferia, sogna Manchester, Berlino, i Joy Division, Dalla e gli MGMT. E' come se osservasse da una macchina in corsa i campi della pianura padana, per poi perdersi e finire a cercarsi dentro, spogliandosi di ogni pregiudizio nei confronti di qualsiasi dipendenza e mettendo tutto nella musica.

Lui stesso dice che i suoi pezzi nascono nella noia del lavoro da dipendente, dove per soldi si rinuncia a sè stessi. Le canzoni prendono forma cantandole sottovoce dentro al cellulare. I suoi suoni hanno dei colori, sono viola, blu scuro e le parole vengono da sole e si fissano nella mente come flash di luce negli occhi.  Di sicuro è uno di quei soggetti che ama di più l’autunno che l’estate. Gli stereotipi delle immagini in costume, solari, le spiagge, i divertimenti fashion sono ben lontani da qui.

www.instagram.com/ibiscogiglio

https://www.facebook.com/ibisco.musica/