Gregorio Sanchez su MTV New Generation

Da Bologna, all'Austria, a Milano, dai Radiohead, ai Kings Of Convenience a Lucio Dalla. Ecco Gregorio.

Gregorio Sanchez nasce a Bologna, va a scuola come gli altri ma non si iscrive a calcetto come gli altri sui compagni. Appena adolescente scappa dal Conservatorio, scopre OK Computer dei Radiohead, poi le sale prove, l’home recording spericolato e tutto ciò che lo scenario emiliano degli anni 00 ha da offrire, subendone conseguenze e fascinazioni. Durante l’università si trasferisce in Austria, dove si affeziona alla montagna e alle tinte fredde del pop nord-europeo: è in questo periodo che si immerge negli arpeggi dei Kings of Convenience e nella nebbia di Bon Iver. Al suo ritorno in Italia ad aspettarlo c’è un disco, "Channel Orange" , c’è Lucio Dalla e la constatazione di aver ignorato per troppo tempo qualsiasi altra forma di musica italiana. Così, durante un inverno particolarmente freddo, decide di rimettersi in pari ed in primavera si ritrova in mano il suo primo pezzo in italiano. Di lì a poco il trasferimento a Milano, la voglia di portarsi a casa la malinconia e la tenerezza degli amori che finiscono, scrivere canzoni e costruire un progetto solista. Da Gennaio 2019 entra far parte del roster di Garrincha Dischi, pubblicando il primo singolo per l’etichetta dal titolo "Dopo Marte". Dopo i brani "San Giuliano", "Vulcani", "Indiani" - pubblicato il 15 novembre a pochi giorni dalla prima data del tour europeo di Calcutta, che lo sceglie personalmente come opening act sul palco del Teatro Nuovo di San Marino - e "Pesce Lesso", uscito il 24 aprile all’interno dell’ottavo mixtape della label, il 26 giugno esce "Dall’altra parte del mondo", il nuovo singolo che dà il nome all’’atteso album di debutto previsto per l’autunno 2020.