Granturismo

Arriva dalla Romagna la sfida a misurarsi con la tradizione musicale italiana...
Granturismo nasce in Romagna come sfida personale di Claudio Cavallaro: misurarsi con la tradizione musicale italiana, dopo anni passati a militare nella scena punk nostrana. Artista poliedrico e carismatico dai toni noir, Claudio Cavallaro trova nel sodalizio con il chitarrista Vincenzo Vernocchi il momento perfetto per concretizzare questo pensiero. Nasce così, nell'estate del 2007, il primo Ep, omonimo, che fotografa parole e suoni in movimento, dalle atmosfere folk-rock, con sfumature melodico popolari e acri ballate, in cui la musica contrappunta inesorabilmente e ironicamente il testo. Da subito intensa l’attività live, che porta Granturismo ad esibirsi in alcuni dei principali club e festival italiani, tra i quali il MiAmi di Milano, il MEI di Faenza, il Mojotic Festival di Sestri Levante (dedicato a Piero Ciampi) e le apparizioni assieme a Nada, Andrea Appino (Zen Circus), Il Pan del Diavolo, Dente, Negrita e diversi altri. Del 2010 l’album d’esordio, "Il Tempo Di Una Danza", per l’etichetta Live Global, prodotto in collaborazione con Paolo Alberta sotto la supervisione di Fabrizio Barbacci (Gianna Nannini, Negrita, Roy Paci & Aretuska, Ligabue). Quella cantata è la vita quotidiana, che appare ora sognante ora disillusa. Quello che canta è l'individuo in mezzo alla giostra del mondo coi suoi amori senza meta, che gioca sul filo del rasoio, con la salda speranza che una fine sia l’inizio di qualcosa di nuovo. Nel 2011 vede la luce il videoclip "Gospel In Giugno" , seguito a fine anno dall'Ep “Cacciavite Nel Cuore”, una parentesi in 4 tracce di rock’n’roll e blues psichedelico con due anime ben distinte: da un lato un’ossessività ritmica e dall’altro una spazialità dilatata e visionaria. Atteso per il 2012 il nuovo lavoro discografico. www.granturismomusic.com