Endrigo, le chitarre ci sono ancora

Li seguiamo da un bel po' e ora sono arrivati dove volevamo noi

Gli Endrigo sono Gabriele Tura (voce, chitarra), Matteo Tura (voce, basso, piano e tutto quello che serve) e Ludovico Gandellini (batteria).

Nascono a metà degli anni '10 in un posto vicino a Brescia chiamato Villaggio Sereno (e non ce lo siamo inventato, si chiama davvero così), rubano un nome già pronto, usano i pochi accordi che conoscono e si chiudono nella cantina di casa Tura.

Da allora:

-due dischi (“Ossa rotte, occhi rossi” -prodotto da Jacopo Gigliotti dei Fast Animals and Slow Kids e Andrea Marmorini- e “Giovani Leoni” registrato all’ EDAC Studio da Davide La Sala e Andrea Fognini)

-più di 300 concerti tra bar di posti dimenticati e festival giganti dal Nord a Sud

Nel 2019 entrano al Donkey Studio di Medicina (Bologna) per registrare sotto la guida di Nicola Hyppo Roda e di Virginia Faraci (che li accompagna anche come fonica live) il nuovo disco, in uscita prossimamente per Garrincha Dischi con il supporto di Manita Dischi.