Atwood, band-duo artista del mese di giugno

Con "So Bad" tutti i giorni in tv su MTV MUSIC

Gli Atwood muovono i primi passi all’interno della scena milanese con la pubblicazione di “Black Mirror”: il singolo, primissima release della band, anticipa l’EP di debutto “at odds”, un blend unico di pop, alternative rock, synth ed elettronica, arricchito da influenze post-hardcore.

Definiti “capaci di muoversi con scioltezza tanto sul palco di X-Factor quanto di un festival metal, con tutte le sfumature in mezzo”, gli Atwood iniziano subito a costruirsi un seguito solido calcando i palchi locali e aprendo gli show di icone dell’alternative come Lost e Eyes Set to Kill.

Il 2019 è un anno ricco di soddisfazioni per la band, che arriva a Roma alla finale di 1MNext dopo la vittoria del “Nuove prospettive” contest di Kleisma, e a ottobre pubblica “Dance in the sun”. Il singolo, tratto dal nuovo EP in uscita a metà 2021, rivela un nuovo approccio compositivo: le sonorità pop, qui molto più marcate rispetto al lavoro precedente “at odds”, non vanno a scapito di complessità e originalità.

A dicembre 2019 gli Atwood hanno anche l’opportunità di suonare al Drink’em All Festival, organizzato da Diego Cavallotti dei Lacuna Coil.

Il percorso di innovazione del sound prosegue con “Ghost”, pubblicata ad aprile 2020, nel quale creano un flow naturale e genuino unendo quegli elementi pop già introdotti in “Dance in the sun” con un ritornello pop punk e malinconico sostenuto dell’energia che da sempre li contraddistingue. 

Con “Out of the blue”, singolo pubblicato a novembre 2020, gli Atwood ammorbidiscono l’aggressività di "Ghost" senza rinunciare a esplorare le sfumature più “light” dell’alternative rock.

So Bad”, ultimo singolo prima dell’EP, riconferma il perfezionamento di un sound sempre più definito e personale a cavallo tra il pop e l’alt rock.