Taylor Swift ha donato oltre 100mila dollari contro l’approvazione di leggi anti-LGBT in Tennessee

Go Tay Tay

Il Tennessee è molto speciale per Taylor Swift, il luogo in cui si è trasferita per inseguire il sogno della musica e in cui ancora oggi mantiene la residenza.

Per questo ha deciso di intervenire quando ha visto che lo Stato americano rischia di tornare indietro di qualche decennio in tema di diritti umani.

I legislatori stanno infatti discutendo diverse norme che potrebbero bandire i matrimoni LGBT, cancellare la possibilità di adozione per le persone dello stesso sesso e rendere più difficile l'accesso al bagno alle persone transgender, definendolo come atto osceno in luogo pubblico.

Taylor Swift ha deciso di prendere una posizione in merito e di agire concretamente: ha infatti donato 113mila dollari all'organizzazione Tennessee Equality Project, che lavora per difendere i diritti LGBT.

La cantante ha aggiunto un messaggio inviato al capo dell'associazione, Chris Sanders, in cui ha scritto: "Sono ispirata dal lavoro che fai, specialmente nell'organizzare la petizione dei leader religiosi del Tennessee che si oppongono alla 'lavagna dell'odio' nella nostra legislatura statale".

"Per favore, trasmetti loro il mio sentito grazie e accetta questa donazione per supportare il tuo lavoro e quello degli altri leader. Sono così grata che date a tutta la gente un posto dove praticare il proprio culto".

Lo scorso ottobre, per la prima volta, Taylor Swift aveva dichiarato pubblicamente per quale partito vota, schierandosi al fianco del candidato democratico Phil Bredesen nella corsa al Senato e chiedendo ai suoi fan di non mancare l'appuntamento alle elezioni.

Il candidato alla fine non aveva vinto, ma in Tennessee c'era stato un picco di persone che si erano registrate per poter votare.

ph: getty images